martedì 25 gennaio 2011

Semplicemente... pasta al forno

Venerdì sera sono andata con Piera (Pina per gli amici intimi) a sentire il concerto dei Jolly Roger a Bergamo, hanno fatto un tributo agli Who in un pub irlandese molto bello, il pubblico era tanto e molto partecipe e tutto questo ha permesso che si creasse una bellissima atmosfera. Ma tralasciando la pubblicità gratuita ai Jolly Roger, non so se si è capito, ma Filippo è un membro del gruppo :-P, torniamo alla Pina, ci siamo viste al concerto e le ho proposto di vederci a pranzo lunedì, cioè ieri, (fortunatamente lei lavora vicino a Lomazzo e spesso ci incontriamo per mangiare qualcosa insieme) avrei pensato a tutto io.
Così ieri, appena il capo è uscito per iniziare le sue visite ai clienti, ho preso tagliere e coltello e ho iniziato ad affettare la cipolla e ho messo a fare il sugo, poi nel corso della mattinata di tanto in tanto facevo un salto in cucina per tagliare la mozzarella, affettare la mortadella, per assicurarmi che la pasta cuocesse al punto giusto...
Alle 12:30 questa magnifica teglia è stata prelevata dal forno, con la sua crosticina bella croccante, ho preparato piatti e posate di carta, i tovaglioli, i bicchieri e dopo aver messo tutto in un sacchetto mi sono incontrata con la Pina. Siamo andate al parco del Lura, qui a Lomazzo, abbiamo cercato una panchina al sole e coccolate da quel bellissimo tepore, in mezzo al bosco, abbiamo gustato questa buonissima pasta al forno.
Lei ha portato anche un dolcetto, niente di meglio per finire un ottimo pasto, in bellissima compagnia.


Ingredienti per 4 persone:
Per il sugo:
400 g di polpa di pomodoro
1 cipolla
olio evo
sale, pepe, zucchero
Per la pasta:
350 g di rigatoni
150 g di mozzarella per pizza
100 g di mortadella con pistacchio
50 g di parmigiano

Far soffriggere la cipolla, finemente affettata in olio evo. Quando sarà bella dorata, aggiungere la polpa di pomodoro e un pò d'acqua (io generalmente ne uso quanta ne basta per pulire bene il barattolo). Aggiungere sale, una manciata di pepe e un pizzico di zucchero, coprire e far cuocere, fino a che il sugo avrà raggiunto una bella densità.
Nel frattempo tagliare la mozzarella a cubetti e sminuzzare le fette di mortadella.
Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla prima che sia arrivata a cottura, in modo che nel forno non si scuocia, e unirla al sugo. Mescolare bene e aggiungere la mozzarella e la mortadella. Metterne un primo strato in una teglia, leggermente unta d'olio, spolverare con abbondante parmigiano, mettere il resto della pasta e spolverare nuovamente con il parmigiano.
Infornare a 200° per 5 minuti, in modo che il parmigiano si sciolga e formi una croccante crosticina in superficie.

Con questa ricetta partecipo all'iniziativa Liberiamoci del maiale! 
Per invitare ancora una volta il nostro caro Mr. B. a raggiungere i cancelli di San Vittore di sua spontanea volontà, oltre che a dimettersi da Presidente del Consiglio, perché delle sue porcate da pedofilo pappone, siamo tutti stufi.

5 commenti:

  1. ahahaha!!! non ne avevo sentito parlare di quest'iniziativa!
    :))

    buonissima la pasta al forno, sempre e comunque.

    RispondiElimina
  2. Un'ottima ricetta per un'ottima causa :)

    (adesso, dopo essermi lustrata gli occhi e le papille con la tua pasta, vado a sfamarmi con il minestrone dietetico.... sob!) :)

    RispondiElimina
  3. Ciao Kika,
    grazie per il tuo contributo! Norma sul suo Blog ha aggiornato gli elenchi oggi a mezzogiorno! 180 adesioni e oltre 80 ricette già inviate!
    Un saluto, Kemi

    RispondiElimina
  4. The most frequent forms of electro-analgesia is the Tens machine.
    Watch how your mid-section starts to glance trimmer and the muscle groups commence to tone.


    Also visit my web-site: the flex mini reviews

    RispondiElimina
  5. The OBD 2007 software package interface is very effectively organized.

    Both equally of these scan tools are accessible at several on
    line places.

    Here is my page: http://www.socialtvm.com/link/11579

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...