sabato 29 gennaio 2011

Schiacciata al grano saraceno

Ieri son rimasta totalmente affascinata da questa ricetta di Ambra, che a sua volta non si era più tolta dalla testa questa ricetta dei Golosi e siccome a casa avevo del grano saraceno e si prospettava un'intera giornata libera da dedicare al cazzeggio e alla cucina, mi son messa in testa che la dovevo fare anche io.
Ovviamente il mio frigorifero non era molto fornito, quindi la pasta l'ho copiata pari pari, il ripieno l'ho fatto con quel che avevo in casa, ma ho dovuto trattenermi dal mangiarla tutta, da quanto era buona, anche facendo le foto ho difficilmente resistito a finirmi la fetta che dovevo immortalare, davanti all'obiettivo.

















Ingredienti:
Per la pasta:
200g di farina 00
100g di farina di grano saraceno
sale
acqua q.b
Per la farcia:
100 g di mozzarella
1 cipolla
1 scatoletta di tonno sott'olio 
melanzane sott'olio
1 cucchiaio di ricotta 'scanta
pepe

Mettere le farine a fontana su una spianatoia, impastare il tutto con acqua e 1 cucchiaino di sale, fino ad ottenere un impasto abbastanza morbido. Dividerlo in due parti, una leggermente più grande, e tirare due sfoglie sottili, una, quella sottostante, leggermente più ampia. 
Affettare finemente una cipolla abbastanza grande e farla stufare con un goccio d'olio e un pizzico di sale, in una padella coperta.
Mettere la prima sfoglia su una teglia unta d'olio, farcire con la cipolla, il tonno (sgocciolato), le melanzane sott'olio, la ricotta 'scanta e con un'abbondante spolverata di pepe. Coprire con la seconda sfoglia, facendo attenzione a chiudere bene i bordi, rivoltandoli su loro stessi e incidere la superficie, facendo dei piccoli tagli con il coltello, ungerla d'olio e cuocere a forno preriscaldato a 200° per 20 minuti.

7 commenti:

  1. Un giorno per sbaglio ho comprato un pacco di grano saraceno e non sapevo come usarlo! Ottima ricetta....Ciao bella ^_^

    RispondiElimina
  2. se ci fai questa squisitezza, lo utilizzerai nel modo migliore. Io lo uso anche per fare la polenta e i pizzoccheri. Ciao

    RispondiElimina
  3. Ma daiii!!!!Ti è venuta benissimo!!Buona con la cipolla la devo assolutamente provare!!Smack!!

    RispondiElimina
  4. Mi ispiraaa.... che belli gli impasti così scuri. Sanno di buono e di rustico.
    Una curiosità: cos'è la ricotta 'scanta??

    RispondiElimina
  5. @(parentesiculinaria):in effetti ne avevo parlato qui: http://chicchedikika.blogspot.com/2010/10/panzerotti-con-ricotta-scanta.html e poi non ho più approfontito, cmq è una ricotta forte che si fa in Puglia, dal sapore piccante e pungente, una descrizione approfondita la trovi qui: http://www.prodottitipici.com/prodotto/0320/ricotta-forte.htm

    RispondiElimina
  6. Grazie, Kika!
    Ma sai che tutt'alpiù la immaginavo tipo la ricotta salata, quella dura?
    E invece è spalmabile. Mai assaggiata nè vista qui al nord...
    Presterò attenzione ai fotmaggiari d'ora in poi. Figurati se si trova anche qui da qualche parte...

    RispondiElimina
  7. @(parentesiculinaria):Io l'ho trovata al mercato, a Milano, anche nei negozi di prodotti tipici pugliesi la puoi trovare. Si conserva anche per un anno intero, chiusa in un barattolo, in frigorifero. E' ottima col sugo, ma io faccio esperimenti e la metto un pò ovunque :-P

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...