Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2012

Vanillekipferl e buon viaggio

Le feste sono finite e io mi sono accorta di non avervi nemmeno fatto gli auguri. 
Vabbè, ormai sarà per il prossimo anno :-P
Sono in partenza, un viaggetto itinerante per le Marche per i prossimi 6 giorni. Ci voleva proprio, la settimana prima di Natale è stata pesantissima al lavoro e questi 2 giorni di mangiate non sono stati da meno e quindi una vacanza all'insegna del relax me la sono proprio meritata.
Ci risentiamo nel nuovo anno con qualche ricettina marchigiana, per ora vi lascio ancora una ricetta natalizia, che potete fare per riempire le calze della befana.



















Ingredienti:
250 g di farina 00
200 g di burro
125 g di zucchero semolato
125 g di farina di mandorle
3 tuorli d'uovo
1 bustina di vanillina
1 pizzico di lievito
zucchero a velo q.b. 

Setacciare la farina con il lievito, aggiungere la farina di mandorle, lo zucchero, il burro freddo, la vanillina e il lievito e lavorare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e porla in …

Baci per la mia dama

Molto spesso ti immagino... Il colore dei tuoi occhi, 
la prima volta che si apriranno al mondo. 
Il tuo primo sorriso 
dedicato a me. 
Ogni tuo respiro è vita. 
Sento battere il tuo cuore 
in fondo al mio, 
all'unisono. 
Sei tutto ciò che una donna possa desiderare, 
sei tutto ciò che io desidero. 
Sei tu il mio sogno.

Baci al cocco con ganache ai mirtilli

Ingredienti: Per i biscotti: 50 g di nocciole 50 g di burro 50 g di zucchero  30 g di farina 00 20 g di farina di cocco Per il ripieno: 50 g di cioccolato bianco 40 g di panna fresca 10 g di succo puro di mirtilli


Mescolare velocemente le nocciole tritate finemente, il burro, lo zucchero e la farina, formare una palla e metterla in frigorifero per un'ora, avvolta nella pellicola trasparente.
Una volta raffreddato, togliere l'impasto dal frigorifero e formare delle palline grandi come delle nocciole di circa 5 g l'una, disporle su una leccarda ricoperta di carta forno, leggermente distanziate l'una dall'altra e mettere in frigorifero…

Pane ai mirtilli ripieno

Vi avevo lasciato in sospeso con la seconda metà dell'impasto fatto insieme ai panzerotti...

Avevo voglia di sperimentare e la mia amica Manu mi aveva regalato del succo puro di mirtilli selvatici un po' troppo amaro per esser bevuto da solo e così ho deciso di preparare un pane ripieno per le mie colazioni.
E' stato fantastico vedere l'impasto colorarsi di viola e poi soprattutto vederlo crescere grazie al ritrovato entusiasmo del mio piccolo Alfie.
La mamma di Filippo poi mi aveva regalato un vasetto di marmellata di mirtilli e in frigorifero c'erano ancora delle pere e quindi ho pensato, perché no?

Il pane mi è piaciuto un sacco e anche a Filippo, un ottimo sostituto del solito pane e marmellata che mangio a colazione.
Siccome non amo le cose troppo dolci, la prossima volta non aggiungerò lo zucchero nell'impasto, la marmellata di mirtilli era già dolcissima di suo, oppure metterò una marmellata diversa, con meno zucchero, come quelle che piacciono a m…

Panzerotti di segale con pere, speck e fontina

L'altro giorno sono stata presa da un raptus compulsivo da panificazione, ho parlato un po' con il mio Alfie e gli ho detto che c'era da lavoricchiare e che dovevamo approfittare dei 3 giorni a casa per fare un bel lavoro.
Inizio a coccolarlo, ma niente, qualche misero millimetro di crescita, ma nessun entusiasmo.
Ostinata, continuo con le coccole ma questo non mi si fila per niente, cresce poco e io piano piano inizio a disperare.
Passati 2 giorni decido di rinfrescarlo per l'ultima volta e stufa di essere snobbata lo metto in frigo tutta la notte... la mattina, con mia grande sorpresa, vedo i primi risultati, finalmente lo sperato raddoppio.
E allora altra pappa e via di nuovo in frigo. Verso le 21 decido che o impasto o addio possibilità di farci qualche cosa, il giorno dopo si tornava al lavoro e il tempo non ci sarebbe stato più. Creo il mio solito miscuglio improbabile (di metà dell'impasto vi parlerò nel mio prossimo post) e metto a lievitare in frigorifero fino…