Passa ai contenuti principali

Mini soufflè alla ricotta e carote

Chi l’avrebbe mai detto che il nuovo lavoro mi tenesse lontana per così tanto tempo da questo blog? Non che io nel frattempo non abbia cucinato, ma mai cose degne di essere postate e comunque mi mancava anche l’energia di fare le foto prima di mangiare. Com’è possibile che torno a casa quasi alla stessa ora, ma mi sembra di non avere più tempo per me? Io non me lo so ancora spiegare.
Oggi però non c’erano scuse, ma un frigorifero da svuotare dagli ultimi avanzi, prima di un weekend fuori casa. E cosa era rimasto? Vediamo… delle carote, ormai quasi avvizzite, una ricottina e degli albumi (prima o poi vi svelerò cosa ne ho fatto dei tuorli).
Ormai è un po’ di tempo che voglio provare a fare un sufflè, ma mi son sempre rifiutata di farlo nel modo classico, perché per forza la besciamella? Io di farla apposta non ne avevo proprio voglia e poi con il burro… no no, meglio una fresca e dietetica ricotta, senza aggiunta di altri grassi, che già stasera mi aspetta un gran cenone e quindi ecco la mia personalissima versione del sufflè.


















Ingredienti per 6 mini stampini:
150 g di carote
100 g di ricotta
2 albumi
1 spicchio d’aglio
olio evo
sale, pepe

Pelare e tagliare le carote a rondelle, farle stufare con olio e uno spicchio d’aglio, aggiungere il sale e ultimare la cottura. Frullarle insieme alla ricotta.
Nel frattempo montare gli albumi a neve fermissima con un pizzico di sale e incorporarli al resto del composto dal basso verso l’alto, stando attenti a non smontarli. Aggiungere una generosa grattata di pepe.
Riempire gli stampini e mettere in forno a 200° per 15 minuti.

Io ho usato degli stampini in silicone, sperando che poi i sufflè si potessero sformare, ma non ne hanno ancora voluto sapere, quindi consiglio di imburrare e impanare lo stampo, indipendentemente dal materiale di cui è fatto, almeno non sarete costretti a fare la foto con tutto lo stampo, pur bello che sia :-P

Con questa ricetta partecipo al contest di Stefania del blog Profumi&Sapori, "il contest a colori" nella categoria GIALLO-ARANCIO

Commenti

  1. Era da tanto che non passavo da queste parti...non sapevo del cambiamento! Beh, dai comunque hai trovato il tempo per fare e pubblicare questi sufflè golosissimi! Cosa si potrebbe volere di più...se non un assaggino?!

    RispondiElimina
  2. Dai brava, allora ti sei decisa a fare i souffle'! Secondo me dovresti farli con la besciamella cosi' ti accorgi della differenza, bacioni e buon w-e!

    RispondiElimina
  3. Non sono un gran divoratore soufflè e quindi non sono un esperto, ma questi soufflè mi sembrano ottimi! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  4. Questi soufflè sono davvero particolari e troviamo che la scelta della ricotta sia perfetta, molto più leggera e delicata e poi si lega benissimo con le carote, mi sa che prenderemo spunto!
    Baciotti da Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  5. Io non mi deciso ancora a provare a fare un sufflè...prima o poi dovrò buttarmi! Grazie, sopratutto per aver pensato a me con il tuo primo post dopo tanto tempo! Un bacione!
    Stefania

    RispondiElimina
  6. Grande Kikina mia!!!! Sono carinissimi questi souffle!
    Tesoro, come va nel nuovo ufficio???
    Ti scrivo una mail e ci organizziamo per una pausa pranzoo, ok?

    Un bacione

    RispondiElimina
  7. ma che idea carina, sono deliziosi questi soufflè, leggeri e colorati. Anch'io non sono un'esperta, ma questi mi ispirano proprio!
    Brava!
    Un bacione

    RispondiElimina
  8. Mi devo ancora cimentare con i soufflè e mi piacerebbe proprio provare i tuoi :))) Un bacino Angela

    RispondiElimina
  9. adoro i soufflè!! ottimi cn le carote!
    ti va di partecipare al mio contest cn questa? ti lascio il link:
    www.vickyart.it/.../two-gust-is-megl-che-one-il-mio-primo-contest/
    ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  10. Soufflé coloratissimo! scopriamo il tuo blog con piacre. Ci siamo anche noi tra i tuoi sostenitori! Giorgia & Cyril

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Fegato, cuore e polmoni di capretto con le cipolle

Sono stata qualche giorno in giro e quasi quasi mi dimentico di pubblicare la seconda ricetta per questo MTC, ma corro subito ai ripari. Non avevo intenzione di farla, ma il capretto che avevo preso era tanto e la mattina di Pasqua ho incontrato mio cugino Sandro, che mi ha implorato di tenergli da parte del fegato da fare con le cipolle perché a lui piace da morire, ma sua moglie non lo cucina mai. E così mentre preparavo il fritto per il pranzo, ho affettato una cipolla e ho preparato la schiscetta richiesta. Che dire, con le cipolle, tante cipolle, non si sbaglia mai. Ingredienti per 3 persone: cuore, fegato, polmoni di capretto 1 cipolla 1/2 bicchiere di vino bianco farina q.b. olio evo  sale e pepe Sbucciare una cipolla e affettarla finemente.  Lavare accuratamente la carne, asciugarla con carta assorbente e tagliarla in piccoli boccocini di circa 2 cm. Infarinarla e  scrollare bene la farina. Soffriggere i bocconcini in un giro d'olio ev

Mini crackers alla farina di ceci

Quando ho visto questi crackers sul blog di Francesca , me ne sono davvero innamorata. Nel suo blog poi ho trovato anche una seconda ricetta , fatta mesi prima, di crackers fatti con il Philadelphia. Io non amo il burro e questo penso che ormai si sia capito, quindi ho preso la palla al balzo per unire le due creazioni di Francesca e ne ho fatto dei fantastici crackers super light con la farina di ceci e il formaggio spalmabile. Sono andata un pò a caso con gli ingredienti che avevo in casa, la farina di ceci era quasi finita, il formaggio era un avanzo da frigo, ma del risultato non sono soddisfatta, molto di più! Con la dose che ho usato io ho riempito quasi 2 teglie e purtroppo la metà sono spariti tra una cottura e l'altra tanto erano buoni! Quale migliore occasione per presentarli di una cena tra amici? Direi una cena particolare quella di ieri sera con persone che mi conoscono da una vita, con le quali si è instaurato un rapporto molto bello, tra momenti p

Involtini di sogliola ai profumi mediterranei

Un paio di mesi fa avrei voluto partecipare al non-contest di Cinzia " Dai! Ci scambiamo una ricetta? ", ma mi sono segnata troppo tardi e il primo sorteggio era già stato fatto, sono stata quindi pescata in secundis, venendo assegnata al blog di Fujiko,    La ricetta della felicità . Dopo le feste, avendo mangiato tanto e sentendomi ancora gonfia e piena, non è stato facile scegliere una ricetta; i dolci li ho esclusi a priori (e Fujiko nel blog ne ha fatti molti e di buonissimi) e le ricette salate, andando di pari passo con la stagionalità, non erano tutte fattibili, come ad esempio  questa zuppa  che ho adorato da subito e che farò appena sarà il periodo delle fave fresche. Mi ero lanciata sugli  involtini di verza , avevo già tutti gli ingredienti sul piano i lavoro, la verza a sbollentare in pentola, ma poi un paio di foglie mi si son rotte e quindi ho ripiegato su un buonissimo risotto con verza e speck. L'altro giorno però, sbirciando un po' più a fo