sabato 9 aprile 2011

Pesto di finocchietto selvatico

L'altro giorno al mercato ho comprato 2 mazzetti di finocchietto selvatico, si fa fatica a trovarlo, quindi appena l'ho visto... 
In questi giorni non ho avuto occasione di usarlo e oggi pomeriggio parto per la Val di Susa, Filippo, per il mio compleanno, mi ha regalato un weekend in giro per abbazie ed io ho pensato di andarci al suo di compleanno, almeno avrebbe potuto usare il nuovo obiettivo Nikon che gli ho regalato io ieri. :-)
Oggi quindi si parte ed  ecco un modo per conservare il finocchietto fino al mio ritorno.
La ricetta l'ho presa dal sito dei Calycanthi e l'ho lasciata abbastanza fedele, togliendo solo l'aglio, che non avevo in casa.


















Ingredienti:
1 mazzo di finocchietto selvatico
1 manciata di mandorle
olio evo
sale, pepe

Lavare e spigare il finocchietto, frullarlo con le mandorle aggiungendo l’olio a filo emulsionando il pesto poco a poco. Invasare e coprire d'olio.

Ringrazio Tiziana per aver collaborato alla riuscita di questo pesto buonissimo.
Il profumo mi  ricorda tantissimo l'orzata. :-)

3 commenti:

  1. è una ricetta fantastica, chissà che bell'aroma assumono i piatti con questo pesto davvero buonissimo...ti auguro una buona Domenica

    RispondiElimina
  2. Buono il finocchietto selvatico!
    Questo pesto dev'essere un sogno, grande Kikina mia!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Particolare e gustosa ;) brava

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...