Passa ai contenuti principali

Pasta con zucchine, mazzancolle e curry

Ieri per la prima volta ho fatto la pedicure, sono uscita dall'estetista con le unghie dei piedi pitturate di bordeaux e almeno un centimetro in meno per la pelle secca dei talloni che mi ha tirato via.
Ho dedicato due lunghe ore a me stessa, senza altri pensieri per la testa ed è stato fantastico. Poi tutta rigenerata, senza peli e con le unghie pitturate, sono tornata a casa... A Filippo è quasi caduta la mascella quando mi ha vista entrare, non so se è un male o un bene, la città è piena di donne con le unghie dei piedi pitturate!!!
Ovviamente non lo prendono per la gola come faccio io, quindi posso stare tranquilla... o no?!

Ingredienti per 3 persone:
280 g di pasta
10/12 code di mazzancolle
2 zucchine piccole
2/3 cucchiai di yogurt bianco
curry


Lavare e affettare finemente le zucchine a rondelle, soffriggerle in due cucchiai di olio evo per circa 5 minuti a fuoco vivo, rigirando di tanto in tanto e salare.
Aggiungere le code di mazzancolle, private del carapace e del filo intestinale, tagliate a pezzi, abbondante curry e lo yogurt bianco. Mescolare bene fino ad ottenere una crema omogenea.
Bollire la pasta in abbondante acqua salata, scolarla e aggiungerla al condimento, saltare in padella un paio di minuti amalgamando bene il tutto.


Con questa ricetta partecipo al contest di Valentina e Cinzia Colors & food, what else?

Commenti

  1. Mi è caduta la mascella perchè (se e quando vuoi) sei una gnocca da paura!

    RispondiElimina
  2. wow, sono entrata a lasciarti un commento per questa ricetta e leggo qui sopra cotanta dichiarazione d'amour!!!
    anche io settimana scorsa ho fatto il primo pedicure della mia vita ma non ho sollevato tanto entusiasmo......avrò sbagliato colore di smalto o sto diventando proprio una vecchia ciabatta??
    comunque, torniamo alla ricettuzza che col curry e lo yogurt me piase da matti, la preparo al mare e so che farà un successone!
    sbaciuzzi bella!!

    RispondiElimina
  3. Secondo me gnocca lo sei sempre, anche senza lo smalto bordeaux... e il tipo di sopra LO SA!!! ;-)
    Se poi continui ad ammannirgli simili manicaretti... te lo sei conquistato et nunc et semper!
    Bello sapere che hai ritagliato un paio d'ore per te!
    Besos
    Nora

    RispondiElimina
  4. ahahah, io devo ancora cedere alla pedicure e non so quando cederò se mai accadrà...ma concedersi del tempo per sè ogni tanto fa proprio bene!!
    grazie per questo piattino stuzzicante!
    un abbraccio, Vale

    RispondiElimina
  5. ahahahh! la pedicure che meraviglia! anch'io da che l'ho scoperta, ogni tanto mi faccio un regalo rilassante e lo trovo troppo bello.
    Poi col neurone rilassato le invenzioni galoppano, e a quanto vedo anche da te:) beato il Filippo!!!
    grazie Kikina cara, scusa il ritardo ma è un periodo particolare, pochissimo tempo.. un bacione!

    RispondiElimina
  6. Che golosa questa pasta!!! E complimenti per il tuo bellissimo blog!!!!

    RispondiElimina
  7. che simpatico il tuo post ! e questa pasta mi sembra golosa e invitante ! Un abbraccione !

    RispondiElimina
  8. questa pasta deve essere buonissima!!!!

    RispondiElimina
  9. La pasta mazzancolle e zucchine è una delle mie preferite, a cui a volte aggiungo dei pomodorini pachino belli dolci..ma questa variante con yogurt e carry non l'ho mai provata e devo dire che mi incuriosisce parecchio..la prossima volta la provo e ti dico com'è :) Intanto, piacere di conoscerti! Mi sono unita ai tuoi lettori, a presto, Federica.

    ps se ti fa piacere passa a farmi un salutino! :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Post popolari in questo blog

Fegato, cuore e polmoni di capretto con le cipolle

Sono stata qualche giorno in giro e quasi quasi mi dimentico di pubblicare la seconda ricetta per questo MTC, ma corro subito ai ripari.
Non avevo intenzione di farla, ma il capretto che avevo preso era tanto e la mattina di Pasqua ho incontrato mio cugino Sandro, che mi ha implorato di tenergli da parte del fegato da fare con le cipolle perché a lui piace da morire, ma sua moglie non lo cucina mai. E così mentre preparavo il fritto per il pranzo, ho affettato una cipolla e ho preparato la schiscetta richiesta. Che dire, con le cipolle, tante cipolle, non si sbaglia mai.

Ingredienti per 3 persone: cuore, fegato, polmoni di capretto 1 cipolla 1/2 bicchiere di vino bianco farina q.b. olio evo  sale e pepe
Sbucciare una cipolla e affettarla finemente.  Lavare accuratamente la carne, asciugarla con carta assorbente e tagliarla in piccoli boccocini di circa 2 cm. Infarinarla e scrollare bene la farina. Soffriggere i bocconcini in un giro d'olio evo, aggiungere le cipolle e sfumare con mezzo bicch…

Mini crackers alla farina di ceci

Quando ho visto questi crackers sul blog di Francesca, me ne sono davvero innamorata. Nel suo blog poi ho trovato anche una seconda ricetta, fatta mesi prima, di crackers fatti con il Philadelphia. Io non amo il burro e questo penso che ormai si sia capito, quindi ho preso la palla al balzo per unire le due creazioni di Francesca e ne ho fatto dei fantastici crackers super light con la farina di ceci e il formaggio spalmabile. Sono andata un pò a caso con gli ingredienti che avevo in casa, la farina di ceci era quasi finita, il formaggio era un avanzo da frigo, ma del risultato non sono soddisfatta, molto di più! Con la dose che ho usato io ho riempito quasi 2 teglie e purtroppo la metà sono spariti tra una cottura e l'altra tanto erano buoni! Quale migliore occasione per presentarli di una cena tra amici? Direi una cena particolare quella di ieri sera con persone che mi conoscono da una vita, con le quali si è instaurato un rapporto molto bello, tra momenti più intensi e lunghi…

Involtini di sogliola ai profumi mediterranei

Un paio di mesi fa avrei voluto partecipare al non-contest di Cinzia "Dai! Ci scambiamo una ricetta?", ma mi sono segnata troppo tardi e il primo sorteggio era già stato fatto, sono stata quindi pescata in secundis, venendo assegnata al blog di Fujiko, La ricetta della felicità. Dopo le feste, avendo mangiato tanto e sentendomi ancora gonfia e piena, non è stato facile scegliere una ricetta; i dolci li ho esclusi a priori (e Fujiko nel blog ne ha fatti molti e di buonissimi) e le ricette salate, andando di pari passo con la stagionalità, non erano tutte fattibili, come ad esempio questa zuppa che ho adorato da subito e che farò appena sarà il periodo delle fave fresche. Mi ero lanciata sugli involtini di verza, avevo già tutti gli ingredienti sul piano i lavoro, la verza a sbollentare in pentola, ma poi un paio di foglie mi si son rotte e quindi ho ripiegato su un buonissimo risotto con verza e speck. L'altro giorno però, sbirciando un po' più a fondo, ho trovato quest…