mercoledì 5 ottobre 2011

Timballo di grano saraceno su vellutata di carote nere e patate gialle

L'idea di partenza era un'altra, sempre una vellutata, ma di porri e patate, ma poi nel frigo c'erano quelle sconosciute, le carote nere, prese più di una settimana fa. Le vedevo così ansiose di presentarsi, di diventare mie amiche. E io per accontentarle le ho fatte prima a fettine e poi le ho buttate in padella. Bell'amica!
A cena poi è venuta la mia cuginetta, Chiara, che non mangia mica tutto, che sperimenta malvolentieri, ma con mia grande sorpresa e soddisfazione ha apprezzato! Mi ha anche assistito nella foto, fatta in fretta e furia con l'ultima luce disponibile (ringraziando il cielo ho le finestre esposte ad ovest, quindi sul balcone la luce c'è fino al tramonto) e poi quante chiacchiere, quanti innocenti segreti svelati... è stato bello condividere i suoi sogni di adolescente, come se si potesse tornare indietro e rivivere le proprie esperienze, con le ansie, le paure e le gioie spensierate del caso.


















Ingredienti per 4 persone:
Per la vellutata:
8 carote nere
4 patate
2 cipolle piccole
1 costa di sedano
1/2 l di brodo vegetale
olio evo
sale e pepe
Per il timballo:
350 g di grano saraceno decorticato
100 g di crescenza
4 cucchiai di parmigiano grattugiato

Sbucciare e tagliare a dadini la cipolla e il sedano, farli soffriggere in un tegame con 3 cucchiai di olio evo. Salare con sale grosso e le patate e le carote, precedentemente private della buccia e tagliate a dadini le prime e a fette le seconde. Aggiungere il brodo vegetale e far cuocere per mezzora a fuoco medio. Frullare con i Minipimer fino ad ottenere una vellutata e mettere da parte. 
Nel frattempo tostare il grano saraceno in 2 cucchiai di olio, aggiungere poi l'acqua, salare, portare ad ebollizione e far cuocere per 15 minuti. Scolare e mantecare con 4 cucchiai di parmigiano grattugiato.
Ungere gli stampi da forno con olio evo, ricoprire di granella di nocciole tostate e riempire con il grano saraceno, mettendo un abbondante pezzo di crescenza (il taleggio sarebbe meglio) al centro. Coprire la superficie con un cucchiaino di parmigiano e la granella di nocciole.
Infornare per 20 minuti a 180°.


Con questa ricetta partecipo all'utilissimo contest di Gialla del blog Gialla tra i fornelli, "Cucina in rosa... PREVIENI"

11 commenti:

  1. che bello, anche oggi ho imparato qualcosa! non conoscevo l'esistenza delle CAROTE NERE!
    grazie :***

    RispondiElimina
  2. piatto nuovo per me...ma il colore viola da dove viene????

    RispondiElimina
  3. @Ale: le carote nere in realtà di nero hanno solo la buccia, dentro sono di un viola meraviglioso.

    RispondiElimina
  4. Ottima ricetta e presentazione,complimenti!

    RispondiElimina
  5. wow ma com'e' blogger questo piatto, complimenti :-D
    Domani compro subito le carote nere, e domani sera le provo, magari con l'avena, ti copio la ricetta :-)

    RispondiElimina
  6. Che bella ricetta complimenti!!!
    Non sapevo di queste carote..viola, mai viste! Ma dove le hai trovate?!
    Ciao :)

    RispondiElimina
  7. intenditrice! il piatto è semplice, leggero e ricco di sapori! mai sentite le carote nere, si vede che all'interno sono viola ma ne' viste ne' sentite! mi piace, un piatto davvero ottimo da 10 e lode per la sua èparticolarità pur essendo molto semplice :) p.s. io niente fichi quest'anno! proprio zero! la pizza è un idea carina..bravo Bonci, brava te!

    RispondiElimina
  8. Carote nere??? Kikina mia, ma quanto sei avanti!!!!
    Le cerco...le cerco...le cerco....
    :-)

    Un abbracciooooo

    RispondiElimina
  9. @Silvia:se piacciono ad Eleonora potrò essere eletta sua ispiratrice personale? Dai dai dai
    @Cleo:grazie della visita, ho visto che sei nuova, ora passo a trovarti :-)
    @Vicky e Paola:le carote le ho trovare all'Slunga, è da un paio di mesi che son diventati troppo alternativi, tra un pò ci faranno trovare sui banchi anche la fava tonka!

    RispondiElimina
  10. ciao Kika! Sai che anch'io le ho trovate le carote nere all'esselunga e, indovina che ne ho fatto? Una vellutata mista con le patate e..udite..con il grano saraceno!! l'ho bollito da solo per il motivo del colore e ce l'ho aggiunto dopo. A me 'sta telepatia mi pare incredibile, perché questa tua ricetta la vedo solo ora, ed è bellissima!
    un bacione a presto!

    RispondiElimina
  11. @Cinzia: siamo troppo avanti, non ce n'è! :-)

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...