Passa ai contenuti principali

Penne di farro integrale risottate alle fragole e menta

E così venerdì è capitato di avere il frigorifero completamente vuoto, c'era qualche uovo di galline super felici, un paio di carote, una coca, e due pomodori... non molto direi. 
E c'erano anche loro, delle fragole che dovevano essere assolutamente mangiate prima di  correre al concerto e poi partire per il weekend.
Il pensiero è andato subito a Cinzia e Vale e al loro contest tutto rosso, ma cosa farne? 
In principio fu il risotto, ma poi, aprendo la dispensa, ho visto le penne di farro che mi ha regalato Silvia qualche settimana fa ed ho quindi scartato velocemente l'idea del riso, per fantasticare sulle penne. 
E come rendere cremose e gustose delle penne alle fragole senza l'aggiunta di panna o di formaggi? E' un'intera settimana che rinuncio al mio dolcetto dopo pasto e ad altre mille cose che fanno notoriamente ingrassare, mica potevo cedere alla panna (che tra l'altro non era nemmeno negli ingredienti presenti nel frigo).
E se in principio fu il risotto, allora dovevano essere penne risottate! 


Per ora non vi dico dove ho passato il weekend, per saperlo dovrete attendere il prossimo post.



























Ingredienti per 2 persone:
180 g di penne di farro integrale
10/12 fragole mature
10 foglie di mentuccia
30 g di parmigiano
1/2 cipolla rossa
1/2 bicchiere di vino bianco secco
acqua q.b.
olio evo
sale grosso

Affettare la cipolla finemente e farla soffriggere in olio evo, quando sarà diventata quasi trasparente aggiungere le penne e farle tostare per un minuto.  Bagnare con il vino bianco e far sfumare completamente. A questo punto aggiungere la metà delle fragole frullate e un mestolo di acqua bollente salata e aggiungerne di volta in volta fino alla completa cottura della pasta.
Un paio di minuti prima di spegnere il fuoco aggiungere le restanti fragole tagliate a piccoli tocchetti e la menta fresca tritata grossolanamente. Spegnere il fuoco e mantecare con una manciata di parmigiano grattugiato e lasciar riposare un minuti con il coperchio prima di servire. 
A piacere, guarnire il piatto con una fragola intera e un ciuffetto di menta.



Con questa ricetta partecipo al contest di Valentina e Cinzia Colors & food, what else? che questo mese prevede il rosso.

Commenti

  1. Tutto ho! Pure la pasta integrale...
    P.s. Tesoro sei talmente bella e magra che non hai bisogno di fare rinuncia!

    RispondiElimina
  2. sai che non ho mai provato a fare la pasta risottata!!!! che idea!!!! cavolooooooo devo muovermi a trovare una ricetta per cinzia tua ... ora che sono a casa tranquilla ci guardo :)

    RispondiElimina
  3. mi associo a stefania: ma dov'è che devi dimagrire tu???
    l'idea della pasta risottata è geniale, non l'ho mai provata ma sono curiosissima! bel piatto, complimenti :)))

    RispondiElimina
  4. eh... ! sai che pure ammé mi trovi impreparata con la pasta risottata? L'ho già trovata in un altro blog e mi sono incuriosita, ora però che tu ci hai messo le fragole, altra particolarità, io me ne prendo nota e so che prima o poi ci proverò :)
    intanto GRAZIEEE! un bacio in attesa di conoscere il luogo

    RispondiElimina
  5. ma.. non so perché da ieri perdo i commenti, li riscrivo e li ri-perdo!! UFF!
    comunque si mi ripeto, sono impreparata alla pasta risottata, ma stai certa che tra fragole e tecnica, mi cimenterò anch'io!
    Grazie!

    RispondiElimina
  6. Che bello il tuo blog!!!
    Sono finita qui per caso e ho trovato un blog curato con delle ricette da provare!!
    Mi sono aggiunta ai tuoi followers cosi non mi perdo + una tua ricetta...
    Se ti va, passa a trovarmi, sei la benvenuta!
    www.lamagicazucca.blogspot.com
    La magica zucca

    RispondiElimina
  7. belle e buone queste penne!! il frigo tutto sommato ha saputo essere generoso, certo, per merito tuo che hai saputo destreggiarti con pochi ingredienti!la mantecatura mi piace tantissimo,con certe paste ci sta e con questa è azzeccatissima. Grazieeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  8. caspita mi incuriosisce tantissimo questa ricetta.... ;)

    RispondiElimina
  9. Confesso, la pasta risottata non l'ho mai fatta ... o mangiata, ma questo non fa testo.
    Fa tanto testo invece questa tua ricetta, che proverò a rifare senz'altro dato che già apprezzo il risotto con le fragole, so.... why not?!
    Buona giornata.
    Nora

    RispondiElimina
  10. Eh... non ho ancora lavorato alla ricetta per Cinzia e Valentina, ma stavolta non arriverò in ritardo (spero) e tu.. mi proponi la 'pasta risottata' che per me è una scoperta recente e adoratissima - è proprio il concetto che mi piace, una sorta di ossimoro culinario :) E poi sei sempre coraggiosa, perchè se dal risotto con le fragole mi ero lasciata tentare, all'unione di fragole e pasta non avevo mai pensato e di botto mi pare geniale! La mia pic-niccara (il due è alle porte) che non delude mai!!!
    Bacissimi
    Ps. ho scritto di Alfie... profusamente e comicamente :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Post popolari in questo blog

Fegato, cuore e polmoni di capretto con le cipolle

Sono stata qualche giorno in giro e quasi quasi mi dimentico di pubblicare la seconda ricetta per questo MTC, ma corro subito ai ripari.
Non avevo intenzione di farla, ma il capretto che avevo preso era tanto e la mattina di Pasqua ho incontrato mio cugino Sandro, che mi ha implorato di tenergli da parte del fegato da fare con le cipolle perché a lui piace da morire, ma sua moglie non lo cucina mai. E così mentre preparavo il fritto per il pranzo, ho affettato una cipolla e ho preparato la schiscetta richiesta. Che dire, con le cipolle, tante cipolle, non si sbaglia mai.

Ingredienti per 3 persone: cuore, fegato, polmoni di capretto 1 cipolla 1/2 bicchiere di vino bianco farina q.b. olio evo  sale e pepe
Sbucciare una cipolla e affettarla finemente.  Lavare accuratamente la carne, asciugarla con carta assorbente e tagliarla in piccoli boccocini di circa 2 cm. Infarinarla e scrollare bene la farina. Soffriggere i bocconcini in un giro d'olio evo, aggiungere le cipolle e sfumare con mezzo bicch…

Mini crackers alla farina di ceci

Quando ho visto questi crackers sul blog di Francesca, me ne sono davvero innamorata. Nel suo blog poi ho trovato anche una seconda ricetta, fatta mesi prima, di crackers fatti con il Philadelphia. Io non amo il burro e questo penso che ormai si sia capito, quindi ho preso la palla al balzo per unire le due creazioni di Francesca e ne ho fatto dei fantastici crackers super light con la farina di ceci e il formaggio spalmabile. Sono andata un pò a caso con gli ingredienti che avevo in casa, la farina di ceci era quasi finita, il formaggio era un avanzo da frigo, ma del risultato non sono soddisfatta, molto di più! Con la dose che ho usato io ho riempito quasi 2 teglie e purtroppo la metà sono spariti tra una cottura e l'altra tanto erano buoni! Quale migliore occasione per presentarli di una cena tra amici? Direi una cena particolare quella di ieri sera con persone che mi conoscono da una vita, con le quali si è instaurato un rapporto molto bello, tra momenti più intensi e lunghi…

Involtini di sogliola ai profumi mediterranei

Un paio di mesi fa avrei voluto partecipare al non-contest di Cinzia "Dai! Ci scambiamo una ricetta?", ma mi sono segnata troppo tardi e il primo sorteggio era già stato fatto, sono stata quindi pescata in secundis, venendo assegnata al blog di Fujiko, La ricetta della felicità. Dopo le feste, avendo mangiato tanto e sentendomi ancora gonfia e piena, non è stato facile scegliere una ricetta; i dolci li ho esclusi a priori (e Fujiko nel blog ne ha fatti molti e di buonissimi) e le ricette salate, andando di pari passo con la stagionalità, non erano tutte fattibili, come ad esempio questa zuppa che ho adorato da subito e che farò appena sarà il periodo delle fave fresche. Mi ero lanciata sugli involtini di verza, avevo già tutti gli ingredienti sul piano i lavoro, la verza a sbollentare in pentola, ma poi un paio di foglie mi si son rotte e quindi ho ripiegato su un buonissimo risotto con verza e speck. L'altro giorno però, sbirciando un po' più a fondo, ho trovato quest…