giovedì 17 novembre 2011

Costolette di agnello su crema di finocchi

Si lo ammetto, nell'ultimo periodo io frullerei tutto quello che cucino, la verdura mi piace in tutti i modi, ma se diventa una crema la adoro.
Fortunatamente anche Filippo ne va ghiotto, quando gli chiedo cosa gli piacerebbe mangiare mi dice sempre una crema, una zuppa, una minestra, peccato che poi confonda i finocchi con i carciofi o gli spinaci con il cavolo nero, ma ci piace anche così :-P
Stavolta ho voluto fare una crema rinforzata, dato che passando di fronte al negozio del mio amico egiziano in vetrina ho visto un bellissimo agnello ancora intero, con tanto di testolina in vendita. La testa ovviamente è rimasta dov’era, ma le costolette hanno allietato la nostra cena.
Il tutto è stato completato con una ciambella all'anice che Silvia mi aveva portato in occasione di una cenetta a casa mia, fantastica.


















Ingredienti per 2 persone:
Per la crema:
2 finocchi
1 patata
½ costa di sedano
2 bicchieri d’acqua
sale e pepe
olio evo
Per la carne:
6/8 costolette di agnello
1 rametto di rosmarino
sale, pepe
olio evo

Sbucciare la patata, lavare il finocchio e il sedano e tagliare tutto a cubetti. Mettere dell’olio evo in una casseruola e mettere dentro tutte le verdure insieme, mettere un pizzico di sale grosso e far rorolare per un paio di minuti. Aggiungere l’acqua coprire e lasciar cuocere per 25/30 minuti, fino a quando le verdure non saranno morbide. Frullare infine il tutto con il minipimer.
Intanto che cuoce la crema di finocchi marinare le costolette di agnello con 2 cucchiai d’olio, sale, pepe e un rametto di rosmarino. Foderare una placca da forno con carta forno, adagiarvi sopra le costolette e cuocere in forno per 10/15 minuti a 180°.
Impiattare versando la crema sul fondo del piatto adagiandovi le costolette di agnello. Aggiungere un’abbondante spolverata di pepe e un filo di olio evo a crudo.

Ma adesso parliamo un attimo della crema, non era buona, di più, se i bottoni dei jeans non avessero iniziato a scricchiolare ne avrei mangiata ancora, ma son stata davvero felice di poterla gustare ancora oggi a pranzo.

4 commenti:

  1. Anche a me prende spesso la 'frullo mania' :) Infatti la vellutata che hai preparato mi piace moltissimo!

    RispondiElimina
  2. Concordo! Durante l'inverno divento pure io una nonnina senza denti: frullo tutto! :P E come dici tu il frullato viene poi a volte confuso tra cavolo o sedano rapa...eccc :))) ma non fa niente ...così caldini e vellutati a noi piacciono proprio! e questa crema di finocchi è perfect!! un abbraccio carissima!

    RispondiElimina
  3. ciao Kika!
    ed ecco anche per te il 7 links, è divertente e se non hai voglia di farlo non succede mica nulla!

    http://essenzaincucina.blogspot.com/2011/11/i-miei-7-links-project.html

    RispondiElimina
  4. Ma non ci posso credere! Avevi ancora una ciambella ciociara? Wow che cenetta fusion che hai fatto, brava!
    Io debbo frullare per forza tutto che mia figlia non mangia i pezzettini di niente :-(

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...