lunedì 28 novembre 2011

Omini di pandizenzero di Alda Muratore

I matrimoni nel periodo natalizio mi son sempre piaciuti, ad uno di essi, quello della mia migliore amica, ho persino trovato l'amore... ma non tergiversiamo, i matrimoni reali, passati e futuri, poco hanno a che fare con quello a cui sono stata invitata ieri (così nessuno si fa prendere dal panico!!!).
La chiesa era gremita, in prima fila i testimoni, alcuni commossi fino alle lacrime, alcuni sprizzanti di gioia e poi loro, gli sposi, circondati dall'affetto delle persone care, a giurarsi amore eterno. 
La cornice poi era un'incanto, le luminarie natalizie già accese, gli abeti addobbati a festa e poi la meravigliosa melodia delle campane al momento del tanto sospirato SI...
Anche la festa è stata bellissima, canti, balli e infine il dolce... 

Il fatto che mi sia mangiata tutti gli invitati è terribile? Bè dai, erano buoni! :-P


















Ingredienti:
100 g burro
250 g miele 
175 g zucchero
600 g di farina
2 cucchiaini di spezie in polvere (1/2 cucchiaino x ciascuno di: cannella (io no), zenzero, chiodi di garofano , anice)
noce moscata 
8 g cacao
1/2 bustina di lievito 
1 uovo
Per la glassa:
zucchero a velo
coloranti alimentari
acqua q.b.

Mettere in una pentolina il cacao e lo zucchero setacciati insieme; il miele, gli aromi e il burro a pezzetti ; fare fondere insieme a fuoco basso, amalgamare e far raffreddare a temperatura ambiente (non deve indurire). Mescolare la farina e il lievito in una terrina capace, fare il pozzo nel centro, battere leggermente le due uova, metterle nel pozzo, mescolarle con un po' di farina e aggiungere il composto di miele tutto in una volta; con il cucchiaio di legno o le fruste a gancio amalgamarlo con la farina, poi continuare ad impastare con le mani o nel robot da cucina. Quando la pasta e’ ben liscia, metterla in una terrina, coprire con pellicola trasparente e fare riposare una notte o mezza giornata. Stendere la pasta non troppo sottile (5-7 mm) e ritagliare le forme; per il buchino attraverso cui far passare il filo per appenderli, inserire un pezzo di stuzzicandenti e lasciarlo per tutta la cottura. Cuocere a forno moderato (180-200 gradi) per 15min, senza lasciare brunire.

Importante e’ la decorazione: glassa bianca o cioccolato, zuccherini colorati o argentati, canditi. Attenzione a non cuocerli troppo: diventano duri per effetto del miele. Meglio sfornarli appena morbidi, poi induriscono comunque. Se la decorazione e’ fatta con la glassa, meglio farla subito prima di appenderli; se invece li decori con mandorle e canditi, puoi farlo prima della cottura (le mandorle non devono dorarsi in cottura). Farli raffreddare su una gratella e quando sono ben freddi conservarli nelle scatole di latta fino a Natale. Appenderli all’albero non piu’ di 8 giorni prima, per evitare che prendano polvere.

7 commenti:

  1. oddio ma sono carinissimi!!!Diventerei cannibale pure io :P

    RispondiElimina
  2. Ma che teneri! Visto che dobbiamo stare in casa tutta la settimana mia figlia mi ha chiesto di fare i biscotti decorati, ma io mai fatti! Come si fa la glassa?

    RispondiElimina
  3. Grande Kikina.... sono venuti davvero bene! Io li adoro... e poi sono profumatissimiiii!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  4. Che belli che sono! Arriva il Natale, yeahhhhhhhhhhhhhh

    RispondiElimina
  5. Che carini questi omettini, li hai proprio decorati bene. Molto carina anche l'idea della collanina di cuoricini.

    RispondiElimina
  6. Un matrimonio davvero particolare questo! I biscotti sono perfetti!! Bravissima e piacere di conoscerti...Un bacione!

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...