Passa ai contenuti principali

Risotto zafferano, zucchine e mirtilli

E' ufficiale, mi sono beccata il raffreddore! Ma non stava iniziando la primavera??? 
Eppure io non mi do per vinta, oggi c'è un bel sole, in centro a Milano verrà festeggiato il Capodanno cinese e io mi armerò di macchina fotografica e fazzoletti di carta e non esiterò ad inondarmi di colori sgargianti. Per rimanere in tema di colori, farò anche una puntatina al mercato vicino casa, spero di non lasciarmi prendere dall'entusiasmo e di non tornare a casa carica come un mulo. Il frigo però è proprio vuoto, ieri ho messo insieme le ultime cose rimaste, zucchine e mirtilli e ne ho fatto un buonissimo risotto colorato e primaverile (manco fosse una puntata culinaria di Paint your life). Si, ancora la primavera! Per me è alle porte e non tentate di convincermi del contrario!!! Ecco.


















Ingredienti per 4 persone:
320 g di riso (2 pugni a testa e 1 per la pentola)
2 zucchine
1 cipolla
1 bustina di zafferano
pecorino di Pienza stagionato
mirtilli
olio evo
sale

Affettare finemente la cipolla e soffriggerla in olio extravergine di oliva. Aggiungere le zucchine, precedentemente lavate e tagliate a dadini, e un pizzico di sale grosso.
Aggiungere il riso e far tostare per un minuto a fuoco vivo.
Iniziare la cottura del riso, aggiungendo a poco a poco un mestolo di acqua calda e ripetere l'operazione finché la cottura non sarà ultimata. Sciogliere infine la bustina di zafferano, amalgamandolo bene al riso, spegnere il fuoco, mantecare con del pecorino di Pienza stagionato e aggiungere mirtilli in abbondanza.

Che dire, è un piacere sentire il mirtillo tiepido che esplode nella bocca, riempiendola con il suo sapore dolce ma un pò asprigno. Un'esperienza sicuramente da provare, magari mettendo un pò più di zucchina, che non veniva fuori come il resto (le cavie vanno sempre ascoltate, se no che ci stanno a fare se poi facciamo tutto di testa nostra?).


Con questa ricetta partecipo al contest di Ramona del blog Farina, lievito e fantasia, "Frurra in pentola"

Commenti

  1. Mirtilli e zucchine....un abbinamento mai sentito e nemmeno mai immaginato! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  2. tesoro! ma come ti è venuta questa cosa??? la voglio provareeee!!!
    veramente originale, bravaaaa!!

    RispondiElimina
  3. E' molto originale, davvero, mi meraviglio cdhe i mirtilli non si rompano, finendo per colorare tutto di blu.. chissà che gusto!
    Sai che c'è un contest in giro per ricette con la frutta? se ti interessa è di Ramona -farina, lievito e fantasia-. Ce lo vedo bene, brava!!!

    RispondiElimina
  4. Caspita Cinzia, hai ragione, adesso vedo, ma se non sbaglio si può postare solo una ricetta e la foto di questa non è che la reputo di gran classe. Ci penso. Grazie però

    RispondiElimina
  5. Cinzia, alla fine ho seguito il tuo consiglio. Grazie. :-)

    RispondiElimina
  6. Hai fatto proprio bene, e per la tua foto non è vero quel che dici, io l'ho vista proprio bella, ha un bel colpo di colori. Penso che partecipare ad un contest serve per "esserci".. poi magari si potrà anche vincere (che male non fa ;)) però sai che bella varietà di ricette nei PDF!!

    RispondiElimina
  7. Abbinamento particolarissimo...
    ma sicuramente molto salutare...così sconfiggerai presto il raffreddore! Buon capodanno cinese! :-)

    RispondiElimina
  8. caspita la provo subito!
    i mirtilli tengono? devo prendere quelli più sodi che trovo?
    grazie

    RispondiElimina
  9. @sweetcolette:i mirtilli praticamente li metti quando hai già mantecato, si scaldano solamente, quindi rimangono belli interi. Prova, il risotto è molto buono! :-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Fegato, cuore e polmoni di capretto con le cipolle

Sono stata qualche giorno in giro e quasi quasi mi dimentico di pubblicare la seconda ricetta per questo MTC, ma corro subito ai ripari. Non avevo intenzione di farla, ma il capretto che avevo preso era tanto e la mattina di Pasqua ho incontrato mio cugino Sandro, che mi ha implorato di tenergli da parte del fegato da fare con le cipolle perché a lui piace da morire, ma sua moglie non lo cucina mai. E così mentre preparavo il fritto per il pranzo, ho affettato una cipolla e ho preparato la schiscetta richiesta. Che dire, con le cipolle, tante cipolle, non si sbaglia mai. Ingredienti per 3 persone: cuore, fegato, polmoni di capretto 1 cipolla 1/2 bicchiere di vino bianco farina q.b. olio evo  sale e pepe Sbucciare una cipolla e affettarla finemente.  Lavare accuratamente la carne, asciugarla con carta assorbente e tagliarla in piccoli boccocini di circa 2 cm. Infarinarla e  scrollare bene la farina. Soffriggere i bocconcini in un giro d'olio ev

Mini crackers alla farina di ceci

Quando ho visto questi crackers sul blog di Francesca , me ne sono davvero innamorata. Nel suo blog poi ho trovato anche una seconda ricetta , fatta mesi prima, di crackers fatti con il Philadelphia. Io non amo il burro e questo penso che ormai si sia capito, quindi ho preso la palla al balzo per unire le due creazioni di Francesca e ne ho fatto dei fantastici crackers super light con la farina di ceci e il formaggio spalmabile. Sono andata un pò a caso con gli ingredienti che avevo in casa, la farina di ceci era quasi finita, il formaggio era un avanzo da frigo, ma del risultato non sono soddisfatta, molto di più! Con la dose che ho usato io ho riempito quasi 2 teglie e purtroppo la metà sono spariti tra una cottura e l'altra tanto erano buoni! Quale migliore occasione per presentarli di una cena tra amici? Direi una cena particolare quella di ieri sera con persone che mi conoscono da una vita, con le quali si è instaurato un rapporto molto bello, tra momenti p

Involtini di sogliola ai profumi mediterranei

Un paio di mesi fa avrei voluto partecipare al non-contest di Cinzia " Dai! Ci scambiamo una ricetta? ", ma mi sono segnata troppo tardi e il primo sorteggio era già stato fatto, sono stata quindi pescata in secundis, venendo assegnata al blog di Fujiko,    La ricetta della felicità . Dopo le feste, avendo mangiato tanto e sentendomi ancora gonfia e piena, non è stato facile scegliere una ricetta; i dolci li ho esclusi a priori (e Fujiko nel blog ne ha fatti molti e di buonissimi) e le ricette salate, andando di pari passo con la stagionalità, non erano tutte fattibili, come ad esempio  questa zuppa  che ho adorato da subito e che farò appena sarà il periodo delle fave fresche. Mi ero lanciata sugli  involtini di verza , avevo già tutti gli ingredienti sul piano i lavoro, la verza a sbollentare in pentola, ma poi un paio di foglie mi si son rotte e quindi ho ripiegato su un buonissimo risotto con verza e speck. L'altro giorno però, sbirciando un po' più a fo