Passa ai contenuti principali

Penne integrali con melanzane,mozzarella e pomodorini

Finalmente è tempo di pasta fredda, mi piace, mi piace pensare a quali ingredienti utilizzare, mi piace prepararla, aspettare che si raffreddi, ma soprattutto mi piace mangiarla e non un piatto, come con la pasta normale, no, di pasta fredda non ne ho mai abbastanza e la mangio ad oltranza, di solito non meno di tre piatti. 
Altro che prova costume e cibi leggeri per raggiungere il peso forma, poca voglia di mangiare per il caldo, in estate i piatti golosi sono molti di più e dato che gli ingredienti che si utilizzano sono più freschi, leggeri e apparentemente meno calorici, io ne mangio in dose doppia, "tanto non fanno ingrassare" :-P pura illusione! 
Ma provate a mettere a confronto un piatto di fettuccine all'uovo con un ottimo sugo di carne e un piatto di pasta fredda, integrale per giunta, con melanzane, pomodorini, mozzarella e foglie di basilico, non vi sembra quasi di non mangiare? O di fare dieta? E allora perché negarsi il tris? In effetti la risposta me la dovrei dare da sola quando poi alla fine delle vacanze prendo sempre due o tre chili, ma come si fa a rinunciare? 
Vabbè, ci rivediamo a settembre e ne riparliamo, intanto per non sentirmi troppo in colpa vado a correre due volte a settimana e poi vedremo chi ne uscirà sconfitto, se io o i chili di troppo. 
Nel frattempo vi lascio la ricetta, io inizio a dirigermi al trotto verso il parco.


















Ingredienti per 4 persone:
400 g di penne integrali
1 melanzana
1 mozzarella
10/12 pomodorini
foglie di basilico
olio evo
sale

Lavare la melanzana e tagliarla a piccoli tocchetti, metterli in una padella coperta e far stufare a fuoco lento con sale grosso, senza l'aggiunta di condimenti, per almeno 20/25 minuti.
Nel frattempo far bollire la pasta in abbondante acqua salata, scolare, condire con olio evo e far raffreddare a temperatura ambiente. Condire con le melanzane.
Tagliare i pomodorini e la mozzarella a cubetti e aggiungerli alla pasta solo dopo averla fatta completamente raffreddare. Spezzettare con le mani le foglie di basilico e aggiungerle in abbondanza al resto degli ingredienti. 

Mescolare bene e mangiarne a volontà, che la pasta integrale contiene tante fibre :-P

Commenti

  1. mi piace tanto, soprattutto in quel vasetto ermetico, in pieno stile "schiscetta" ;)
    vero-verissimo che si resta leggeri anche dopo un bis (il tris non lo oso proprio!)

    RispondiElimina
  2. Bella l'estate che non ci fa passare l'appetito e che ci riempie di tante buone verdurine fresche e colorate! E viva anche la pasta fredda, anch'io il tris non me lo posso mai negare, finché non è vuota l'insalatiera si va a oltranza!!! Bellissima questa tua ricetta cone le melanzane stufate così (un capperino ce lo metti?), la proverò prestissimo, grazie!!

    RispondiElimina
  3. E' dietetica, assodato, e quindi porzione tripla, calorie uguali... in fondo non fai movimento!... corsa a parte! ;)

    RispondiElimina
  4. Anche noi aspettiamo l'estate proprio per le paste fredde! ottima e sana questa versione! le melanzane poi le metteremmo ovuntue ;)
    un bacione

    RispondiElimina
  5. buonissima, la provo sicuramente!
    buona giornata

    RispondiElimina
  6. Eheh! sono d'accordo, d'estate i piatti golosi e solo apparentemente più leggeri sono tantissimi! e la pasta fredda è uno di questi...e vai col tris!

    RispondiElimina
  7. Ciao Kika, deliziosa la presentazione nel vasetto di vetro. Mi piace tanto quel genere di pasta cosiddetta alla crudaiola e la faccio spesso. Non ti fare un cruccio dei chili. La cosa perfetta sarebbe sentirsi in forma anche se con 2 o 3 chili in più. Un abbraccio, Pat

    RispondiElimina
  8. Oggi ho persino corso un'ora sotto la grandine! Ormai sono un'eroina, mi sono meritata una golosissima pizza!

    RispondiElimina
  9. Anch'io adoro la pasta fredda e, con la scusa che si mantiene perfetta anche il giorno dopo, abbondo sempre con la quantità... peccato che anch'io non mi limiti ad una porzione ;)Proverò la tua ricetta.
    Ho lanciato il mio primo contest, hai voglia di partecipare ? Ti lascio il link. Buona serata Liz
    http://lacuisinedeliz.blogspot.com/2011/05/bambini-in-festa-il-primo-contest-di.html

    RispondiElimina
  10. Ti vorrei invitare al mio primo contest....
    http://lacucinadigianni.blogspot.com/2011/05/il-mio-primo-contestcucina-prova-di.html

    Baci

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Fegato, cuore e polmoni di capretto con le cipolle

Sono stata qualche giorno in giro e quasi quasi mi dimentico di pubblicare la seconda ricetta per questo MTC, ma corro subito ai ripari. Non avevo intenzione di farla, ma il capretto che avevo preso era tanto e la mattina di Pasqua ho incontrato mio cugino Sandro, che mi ha implorato di tenergli da parte del fegato da fare con le cipolle perché a lui piace da morire, ma sua moglie non lo cucina mai. E così mentre preparavo il fritto per il pranzo, ho affettato una cipolla e ho preparato la schiscetta richiesta. Che dire, con le cipolle, tante cipolle, non si sbaglia mai. Ingredienti per 3 persone: cuore, fegato, polmoni di capretto 1 cipolla 1/2 bicchiere di vino bianco farina q.b. olio evo  sale e pepe Sbucciare una cipolla e affettarla finemente.  Lavare accuratamente la carne, asciugarla con carta assorbente e tagliarla in piccoli boccocini di circa 2 cm. Infarinarla e  scrollare bene la farina. Soffriggere i bocconcini in un giro d'olio ev

Mini crackers alla farina di ceci

Quando ho visto questi crackers sul blog di Francesca , me ne sono davvero innamorata. Nel suo blog poi ho trovato anche una seconda ricetta , fatta mesi prima, di crackers fatti con il Philadelphia. Io non amo il burro e questo penso che ormai si sia capito, quindi ho preso la palla al balzo per unire le due creazioni di Francesca e ne ho fatto dei fantastici crackers super light con la farina di ceci e il formaggio spalmabile. Sono andata un pò a caso con gli ingredienti che avevo in casa, la farina di ceci era quasi finita, il formaggio era un avanzo da frigo, ma del risultato non sono soddisfatta, molto di più! Con la dose che ho usato io ho riempito quasi 2 teglie e purtroppo la metà sono spariti tra una cottura e l'altra tanto erano buoni! Quale migliore occasione per presentarli di una cena tra amici? Direi una cena particolare quella di ieri sera con persone che mi conoscono da una vita, con le quali si è instaurato un rapporto molto bello, tra momenti p

Involtini di sogliola ai profumi mediterranei

Un paio di mesi fa avrei voluto partecipare al non-contest di Cinzia " Dai! Ci scambiamo una ricetta? ", ma mi sono segnata troppo tardi e il primo sorteggio era già stato fatto, sono stata quindi pescata in secundis, venendo assegnata al blog di Fujiko,    La ricetta della felicità . Dopo le feste, avendo mangiato tanto e sentendomi ancora gonfia e piena, non è stato facile scegliere una ricetta; i dolci li ho esclusi a priori (e Fujiko nel blog ne ha fatti molti e di buonissimi) e le ricette salate, andando di pari passo con la stagionalità, non erano tutte fattibili, come ad esempio  questa zuppa  che ho adorato da subito e che farò appena sarà il periodo delle fave fresche. Mi ero lanciata sugli  involtini di verza , avevo già tutti gli ingredienti sul piano i lavoro, la verza a sbollentare in pentola, ma poi un paio di foglie mi si son rotte e quindi ho ripiegato su un buonissimo risotto con verza e speck. L'altro giorno però, sbirciando un po' più a fo