venerdì 25 marzo 2011

Pane saraceno alle olive profumato

Io lo sapevo che i 33 anni non avrebbero portato nulla di buono, questo è decisamente un brutto periodo, nel quale tutto sembra prendere una brutta piega, dei risvolti negativi inaspettati. Ci sono grossi problemi al lavoro, qualche incomprensione con dei cari amici, dei nuovi progetti che faticano a decollare, si insomma, uno schifo.
Poi, però, torni a casa dopo una giornata emotivamente provante, inizi a fare le pulizie in casa (la polvere, in primavera, si vede più che in tutte le altre stagioni dell'anno, i primi soli, dopo mesi di buio, la evidenziano con colori quasi sgargianti!) e improvvisamente, ti giri verso il tavolo della sala/cucina e lo vedi, un mazzo di fiori bellissimi, dai colori accesi, viola, rosso e arancione, sistemati ordinatamente in un vaso... Non dico che ho pianto, ma ci sono andata vicino.
E' proprio vero che le persone più care, la più cara, in questo caso, riescono a farti sorridere e commuovere anche nei momenti più difficili e ti tengono sempre per mano, per affrontare insieme tutte le difficoltà.

E che dire di questo pane, ieri Tiziana (la mia sempre più mitica vicina di casa, che si sta appassionando alla cucina) mi ha portato un pezzetto di pane al grano saraceno fatto da lei e nel frattempo ne stava facendo un'altro con le olive verdi (che poi mi ha portato in serata, caldo caldo, appena uscito dal forno) e quindi appena sono arrivata a casa ho acceso l'impastatrice e ho fatto anche io il pane, ci ho messo un pò quello che avevo a casa e ne è uscito questo.
I fiori nella foto sono solo per farvi un pò di invidia, non che siano finiti anch'essi nell'impasto :-P



























Ingredienti:
275 g di farina 00
225 g di farina di grano saraceno
12 g di lievito di birra
1 cucchiaino di sale
acqua q.b.
80 g di olive nere denocciolate
3 rametti di rosmarino
1 manciata di foglie di salvia

Mettere entrambe le farine nell'impastatrice, aggiungere il lievito e un pò d'acqua ed iniziare ad impastare, aggiungere acqua di tanto in tanto, fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo (circa 10 minuti). A questo punto aggiungere il sale, le olive nere denocciolate e gli aromi tritati. Continuare ad impastare fino a quando gli ingredienti non saranno bene amalgamati. Formare una palla, spolverarla di farina e metterla in una ciotola, coperta da uno straccio umido, e far lievitare per 2 ore. Sgonfiare l'impasto con le mani e lavorarlo per altri 4/5 minuti. Ungere uno stampo da ciambella con dell'olio e spolverarlo di farina. Mettere dentro l'impasto, con il quale avrete formato una corona, e far lievitare ancora per mezzora. Infornare a forno caldo a 200° per 35/40 minuti.


Grano saraceno mon amourCon questa ricetta partecipo al contest di Lia del blog Montagne di biscotti, "Grano saraceno mon amour"





22 commenti:

  1. il pane fatto in casa è divino e da molta soddisfazione. E' molto bello avere una dolce amica come vicina di casa. tienitela stretta !

    RispondiElimina
  2. CHe bel pane, ti invidio la tua vicina di casa pero'! :-)

    RispondiElimina
  3. Wowww!I miei complimenti corro ad aggiungere la ricetta e...grazie per esser stata di parola!;o)

    RispondiElimina
  4. che bel pane rustico, complimenti!
    non mi dire così sui 33 anni, anche io sono giunta da un po' al fatidico numero!!! :)

    RispondiElimina
  5. Kikina bella....forza, io faccio sempre il tifo per te!
    Questo pane e' molto bello e le olive col rosmarino devono starci d'incanto!
    Ti stritolo forte e ti auguro un buon fine settimana....il prossimo ci vediamo e ti stritolo in direttaaaa!!!!

    Baciotto!

    RispondiElimina
  6. Chicca, FORZA e CORAGGIO! Cambia qualcosa Dentro di Te, e vedrai che il mondo di fuori è costretto a seguirti ;) I fiori son bellissimi, ma il pane... un comfort più di così non c'è!
    un abbraccione

    RispondiElimina
  7. secondo me fare il pane in casa è terapeutico!
    Effettivamente quei fuori sono meravigliosi, già! invidiabili! hehehe
    buon weekend!

    RispondiElimina
  8. ops.. scusate, volevo dire FIORI ..

    RispondiElimina
  9. Deve essere un pane dal gusto deciso estremamente particolare..mi piace..buona serata Simmy

    RispondiElimina
  10. Mi piace l'abbinamento e l'aggiunta di rosmarino e salvia penso diano ancor più sapore.
    Grazie per tirarmi in causa, e..... sono io ad essere grata di averti come vicina. TVB un sacco.

    RispondiElimina
  11. Tizi, come hai fatto a scrivere un commento con il mio ID???

    RispondiElimina
  12. capitano a tutti dei momenti così, ma tranquilla passano, e con le persone che ti stanno vicine vedrai che andrà tutto bene :)
    il tuo pane è meraviglioso
    e... per i fiori... invidia??
    eheheh si eheheh ^_^

    RispondiElimina
  13. Bè, diciamo di male in peggio, venerdì son stata licenziata. Grazie dei fiori...almeno quelli!

    RispondiElimina
  14. questo pane ha l'aria di essere fantastico. brava, fa venire l'acquolina. E hai ragione, le difficoltà nella vita non mancano, ma se hai qualcuno che ti vuole bene vicino si affrontano con più positività...
    Vedrai, alla fine tutto passa.... Un bacione

    RispondiElimina
  15. amica mia, ricordati che con la tua forza, la tua tenacia e le tue capacità riuscirai sicuramente a trasformare una brutta situazione in un fantastico miglioramento. e che in qualsiasi momento un sacco di persone che ti vogliono bene sono con te :)

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia questo scambio di doni .....ormai neanche si conoscono più i vicini di casa, figuriamo regalarsi fragranti pagnotte...siete sfacciatamente fortunate, tutte e due!!!

    Bacetti, Fabi

    RispondiElimina
  17. Ciao! piacere di conoscerti Kika! anche a me piace molto il grano saraceno ma per di + lo devo usare xkè sn intollerante alle farine!una sorta di pseudo celiaca.. mah! questo mi piace con le olive! devo provare mischiando magari cn farina di riso se mi riesce e in minima quantità la 00..oppure 0..
    il sito ke hai visitato è stato trasformato da poco con ricette x intolleranti..l'altro sito di ricette è:
    www.vickyart.it/arte-in-cucina

    ciao!!

    RispondiElimina
  18. Dai Kika....i periodi brutti capitano, ma come arrivano vanno via! Almeno ti tiri su il morale con il tuo bel pane e quei fiori stupendi! Bravissima, baci

    RispondiElimina
  19. Bella, mi dispiace che questo per te sia un periodo difficile, ma passerà...vedrai. L'importante è non mollare mai. Quando siamo giù sembra che tutto giri per il verso sbagliato, anche il grigio sembra nero cupo ma con il sostegno delle persone che ti vogliono bene e con la forza che sicuramente hai dentro dentro di te riuscirai a capovolgere la situazione e a ritrovare la serenità. Un bacione grande e compliemnti per questo pane che è meraviglioso. Adoro il grano saraceno ^__^

    RispondiElimina
  20. Non ho mai fatto il pane con il grano saraceno...sono molto curiosa. ma la consistenza come risulta? morbido o un po' tipo quello fatto con farina di semola?

    RispondiElimina
  21. @Elena: la consistenza è come quella del pane fatto con le altre farine, la prossima volta sicuramente ci metterò più olive!

    RispondiElimina
  22. Ma nooo! Basta con questo catastrofismo dell'età! :>
    E non parliamo di periodi sbagliati che quelli non conosocno annate... sigh!
    Che bello avevre una vicina con cui conforntarsi e pacioccare... inoltre mi pare davvero interessante il suo operato...
    Le mando un saluto, se non altro perchè è mia omonima :)
    E a te un grosso bacio. Viola e arancio.

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...