mercoledì 15 febbraio 2012

Vellutata di finocchi con polpettine di riso ripiene

E siamo finalmente arrivati al piatto principale della cena vegetariana, quello di cui alla fine sono rimasta davvero soddisfatta, anche se l'antipasto con i crackers di ceci, la tarte tatin di cipolle rosse, i funghi ripieni e i peperoni con pomodori e feta ha provato tutti parecchio. 
Non volevo fare la classica pasta con le verdure e vista la mia passione per le vellutate, ho deciso di fare qualcosa di diverso, soprattutto per non alzarci da tavola con grandissimi rimorsi e sensi di colpa per aver infranto tutte le regole della nostra dieta post-natalizia.
E quindi vellutata sia, ma con qualcosina in più, delle sfiziosissime polpettine di riso aromatizzato all'arancia e finocchietto, ripiene di scamorza filante.



















Ingredienti per 6 persone:
Per la vellutata:
4 finocchi grandi
5 patate medie
1 cipolla rossa
sale e pepe
Per le polpette di riso:
400 g di riso Jasmine
100 g di scamorza
2 arance
semi di finocchio

Sbucciare e lavare le patate, lavare anche i finocchi e, dopo aver eliminato le cime, affettarli grossolanamente.
Affettare la cipolla finemente e soffriggerla in olio evo, aggiungere poi le patate, i finocchi e ricoprire il tutto con l'acqua. Salare e pepare e lasciar cuocere con il coperchio a fuoco medio fino a quando le verdure non si saranno quasi sfaldate. Frullare il tutto con il Minipimer e tenere in caldo.
Nel frattempo far bollire il riso in poca acqua salata, aggiungere la scorza di un'arancia e il succo di due, qualche seme di finocchietto selvatico e abbondante pepe nero appena macinato e ultimare la cottura aggiungendo qualche mestolo d'acqua (se necessario) che alla fine dovrà comunque essere assorbita del tutto. Lasciar raffreddare.
Con il riso ormai tiepido formare delle palline e posizionarvi al centro un tocchetto di scamorza. Passarle nel pangrattato e metterle su una placca ricoperta di carta forno. Irrorare con olio evo e infornare a 200° fino a quando non saranno dorate in superficie.
Servire la vellutata con un filo d'olio evo a crudo e una grattata di pepe e accompagnarla con le polpette di riso all'arancia ripiene di scamorza filante.


E siccome ieri era San Valentino e io non l'ho mai festeggiato (da ragazzina anche se avrei tanto voluto non avevo il fidanzatino e ora fortunatamente sono troppo vecchia per appassionarmi a questa festa), non ho pensato a nessun post dedicato.
Ho cenato con la mia amica Tiziana e tutto è andato via liscio quasi senza che mi imbattessi in cuoricini, cioccolatini o bigliettini, ma appena arrivata a casa ho trovato un dolce ed inaspettato pensiero di Filippo, questo bellissimo mazzo di tulipani rossi. 
Dire che mi son piaciuti solo perché si intonavano perfettamente al colore delle pareti sarebbe una bugia, in fondo anche io sono un'inguaribile romantica.


Con questa ricetta partecipo al contest di Laura del blog Pane e olio, "La sagra della polpetta"







e al contest di Francesca del blog Imparandocucinando, "Piovono polpette"

4 commenti:

  1. kikina miaaaa! che buone queste polpettine! E che meraviglia quei fiori, bellissima foto, troppo brava!
    Un bacione!

    RispondiElimina
  2. Le polpettine mi incuriosiscono davvero! Bellissimi i fiori, miiii come ti invidio! Mio marito mi ha portato un bel fascio di carciofi ;-)

    RispondiElimina
  3. Queste polpette te le rubo in un battibaleno! E i fiori...bhè se posso prendere anche quelli.. ;)
    Un abbraccio fortissimo!
    B.

    RispondiElimina
  4. ECCOMI SCUSA mi era sfuggita è che ne arrivano così tanti di post che alcuni mi possono sfuggire. scusami ancora hai fatto benissimo ad avvisarmi. Ora è in lista
    baci Laura e se hai altre ricettine manda pure

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...