lunedì 20 marzo 2017

Budini salati ai finocchi, salsa all’arancia e tuiles alle mandorle di Mariella


Qualche settimana fa leggevo di una mini rivolta per una parmigiana di melanzane cucinata in febbraio per togliersi una sana voglia.
Il più delle volte preferisco mangiare gli alimenti nella loro naturale stagione, ho assaggiato verdure coltivate nell’orto di mio suocero e so che gusto hanno se coltivate in un certo modo, nei tempi giusti.
Però non demonizzo gli altri e soprattutto non demonizzo me stessa se mi vien voglia di zucchine a gennaio, se le trovo al supermercato e soprattutto se non costano una fucilata.
L’importante è essere ben consapevoli che il gusto che avranno non è lo stesso di zucchine mangiate a fine giugno.
Oggi è il primo giorno di primavera e mi sa che se non mi sbrigo a pubblicare questa ricetta, MANGIATA IL MESE SCORSO la stagionalità dei prodotti andrà a farsi friggere e verrò anche io attaccata per un finocchio e un’arancia cucinati nel momento sbagliato.
Mariella, mi sa che la parmigiana l’avevi preparata proprio tu, vero?
Questo budino sicuramente si e mi è piaciuto da impazzire, sappilo.
Protagonista indiscusso di una cena con amici vegetariani, che lo hanno apprezzato moltissimo.

 
 

Ingredienti per 4 persone
Per i budini:
600 g di finocchi
200 g di yogurt greco
4 uova
sale q.b.
pan grattato
Per la salsa:
1 arancia                             
4 cucchiai  di zucchero di canna        
2 cucchiai di fecola
Per le tuiles alle mandorle:
150 g di albumi                            
150 g  di farina                              
150 g  di burro                               
3 cucchiai di mandorle                            
Sale

Tagliare i finocchi a fettine, lessarli e frullarli con lo yogurt e le uova. Salare e versare il composto negli stampini da budino di alluminio spennellati con olio extravergine e spolverati di pan grattato. Infornare a bagnomaria a 180°.

Sbattere l’albume leggermente e unirlo alla farina e al burro fuso. Aggiungere le mandorle. Stendere il composto su carta forno, formando dei dischetti. 
Infornare finché saranno appena dorati.

Spremere l’ arancia, filtrare il succo, stemperarvi la fecola e lo zucchero.
Mettere sul fuoco e aggiungere il finocchietto selvatico sminuzzato e cuocere a fiamma bassa finché la salsina si addensa, pur rimanendo ancora fluida.
Sformare i budini, infilzare in ognuno una cialda e nappare con la salsa all’arancia.



1 commento:

  1. Ebbene si, sono io la colpevole! Felicissima che questa ricetta ti sia piaciuta e ti abbia permesso di deliziare i tuoi ospiti!

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...