domenica 25 agosto 2013

Pesche ripiene agli amaretti

Mi sa che sono andata in loop con i ripieni.
Dai, tenete duro, questo è l'ultimo post del mese, poi parto per le vacanze :-)
Le vacanze... degna conclusione di un periodo di corse felici verso il futuro, la nascita di Irene, il matrimonio, la nuova casa... adesso è arrivato il momento di riposarci e fare il pieno di energie per affrontare quello che verrà.
Domani si parte, destinazione Sanremo.
Ieri ho fatto gli ultimi acquisti: occhiali da sole per la piccola, salvagente con mutandina, parasole per la macchina, io in effetti devo ancora cercare i costumi e preparare le valigie... cavoli, è meglio che mi sbrighi!
Vabbè, non mi dilungo, capirete il perché e vi racconterò tutto al mio ritorno, intanto per voi che le vacanze le avete già fatte, se volete qualcosa che ve le ricordi preparate questo dolce, il superamento della prova costume per il prossimo anno è assicurato.



Ingredienti per 4 persone:
6 pesche noci 
20 amaretti
liquore all'amaretto
vino q.b.
acqua q.b. 
zucchero vanigliato q.b.
1 stecca di cannella
scorza di limone

Lavare le pesche, tagliarle a metà e privarle del nocciolo. Scavare il buco con un cucchiaino e mettere la polpa ricavata nel boccale di un frullatore con gli amaretti e il liquore e frullare. L'impasto risulterà un po' liquido, ma in cottura si rapprende, quindi non preoccupatevi.
Inserire il ripieno nelle pesche e disporle in una teglia.
Coprire il fondo con un po' d'acqua e vino bianco secco, spolverare con lo zucchero, la scorza di limone grattuggiata e le stecche di cannella.
Infornare a 180° per 45/50 minuti, le pesche devono diventare morbide, ma non sfaldarsi, quindi regolatevi in base al loro grado di maturazione.

Mangiarle ancora calde accompagnate da una pallina di gelato.

4 commenti:

  1. le adoro, stasera le faccio!!!
    buone vacanze, godetevi il primo mare della piccola :)))

    RispondiElimina
  2. E' un peccato che sia l'ultimo post del mese perchè è veramente goloso!.Complimenti.

    RispondiElimina
  3. sembra delizioso.Grazie per questa ricetta

    RispondiElimina
  4. Le vancanze non solo le abbiamo fatte.... ma pure dimenticate!
    Per le pesche sono di un invitante!!! Io da anni ne perpetuo il sacrificio con una ricetta di famiglia un po' diversa dalla tua.... ma mi sa che provo, poi assaggio...e (se proprio devo) scelgo.
    Riposatevi e godetevi la vostra splendida bimba!
    Nora

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...