lunedì 27 maggio 2013

Riso patate e cozz' di casa mia

Ci sono piatti che ti fanno pensare a delle persone in particolare e riso patate e cozze mi fa pensare alle mie vacanze a Barletta a casa di zia Dora.
Una zia conosciuta in età adolescenziale, moglie del mio zio preferito, Michele, morto ormai 20 anni fa, dei cugini lontani che vivevo poco e per questo tanto adorati. 
E poi delle ricette semplici e genuine, i sapori di casa, quelli che si hanno nel dna e che si riconoscono sempre.
Questa è la versione di riso patate e cozze che si prepara nella mia famiglia, semplice, senza verdure e senza ingredienti strani, ma a me è così che piace.

E dopo un mese di stop, giusto perché avevo una cosina più importante da fare, ritrovo con piacere i pazzi dell'MTC con una ricetta che sento mia, anche se un po' diversa da quella preparata da Cristian.


















Ingredienti per 4 persone:
1,5 kg di cozze
250 g di riso
250 g di pomodorini
100 g di pecorino
6 patate medie
2 cipolle piccole
olio evo
sale e pepe q.b.

Per prima cosa pulire bene il guscio delle cozze dalle incrostazioni ed eliminare il bisso. Aprire le cozze a crudo con l'aiuto di un coltellino (per chi non lo avesse mai fatto potete prendere ad esempio questo video) e conservarne l'acqua.
Sbucciare le patate e tagliarle a fette sottili, affettare le cipolle e condire il tutto con olio, sale e pepe.
Fare un primo strato di patate e cipolle in una pirofila, coprire con le cozze ancora nel loro mezzo guscio e aggiungere tutto il riso a crudo in uno strato sottile.
Tagliare i pomodorini a spicchi e metterne metà sopra il riso, spolverare con metà del pecorino e salare leggermente.
Fare un secondo strato di cozze  e poi di patate e cipolle.
Bagnare con l'acqua delle cozze precedentemente filtrata fino a coprire tutti gli ingredienti e se necessario aggiungere altra acqua.
Finire con i restanti pomodorini e con abbondante pecorino. 
Aggiustare di sale e pepe e condire con un filo d'olio evo.
Infornare infine a 180° per circa 35/40 minuti.

Con questa ricetta partecipo all'MTC di maggio

8 commenti:

  1. ne ho sempre sentito parlare ma purtroppo non ho mai avuto il piacere di assaggiare questo buon piatto !
    bella tradizione culinaria....

    RispondiElimina
  2. Ebbrava la mia Kikina.... anche se io con le cozze proprio non ce la faccio....!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Immagino quanti bei ricordi ti legano a questo piatto!
    Fabio

    RispondiElimina
  4. i piatti legati ai ricordi, i piatti "del cuore", sono sempre i migliori! ;)

    RispondiElimina
  5. brava, si vede che e' una ricetta "tua"!!
    e la cosina importante come sta???
    un abbraccio grande

    RispondiElimina
  6. A parte la cosina importante (che è meravigliosa assai) questa tiella è veramente degna di nota. I sapori dei ricordi si intuiscono dalle tue foto spettacolari. La tradizione si perpetua nelle case di ognuno di noi, con buona pace di chi non si accontenta.
    Bacioni
    Nora

    RispondiElimina
  7. Ciao Kika!
    Sarà anche diversa da quella preparata da me ma sicuramente molto buona lo stesso, come tutte le mille varianti di questo piatto che vengono cucinate in tutta la Puglia.
    Grazie mille!
    Cristian

    RispondiElimina
  8. una variazione sul tema fa piacere, certo! Bella anche la tua versione di casa. Grazie di averla condivisa
    Dani

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...