Passa ai contenuti principali

Panna cotta o cheesecake?

Il titolo non è casuale, eh si perché quando un dolce verrà proprio così come l'avevo pensato, allora potrò ritenermi soddisfatta, ma fino a quel momento sarò solo grata di non arrendermi alle difficoltà e riuscire sempre in qualche modo a "recuperare" o meglio "evitare la tragedia".

8 aprile 2013, compleanno di Filippo, non ho voglia di uscire a cena, quindi decido di preparare qualcosa a casa, un piccolo antipasto, una pasta fresca veloce e poi un dolce, quello che a lui piace di più, la crostata di panna cotta.
Stavolta però niente rotolo di pasta brisè già pronto, ho della frolla nel freezer avanzata da una crostata fatta il sabato prima e quindi decido di usare quella come base.
Tutta contenta fodero 4 stampini da muffin con la frolla tirata ad arte, li metto in frigo a raffreddare intanto che si scalda il forno, calcolo i tempi e inforno i miei stampini. 
Imposto il timer e mi metto in attesa sul divano. 
Dopo 10 minuti comincia a sentirsi un ottimo profumino pervadere la stanza e incuriosita mi reco davanti allo sportello del forno e...
inorridita guardo i miei "cestini/contenitori" di pasta frolla diventati dei frisbee. 

La situazione è ormai irrecuperabile e ora la base della crostata come la faccio?

Per fortuna il cervello con la gravidanza non ha perso proprio tutti i colpi, quindi sono riuscita a trovare una soluzione che mi permettesse di utilizzare esattamente gli stessi ingredienti e soprattutto che mi evitasse una corsa fino al supermercato in una giornata piovosa.

Ho frullato i frisbee di frolla, sciolto il cioccolato fondente a bagno maria, aggiunto 2 cucchiai di rum e impastato tutto, creando una base perfetta per la cheesecake... ops no per la panna cotta!

Ah dimenticavo, tanti auguri amore mio!

















Ingredienti per 6 persone:
Per la base:
100 g (circa) di pasta frolla avanzata*
100 g di cioccolato fondente
Per la panna cotta:
500 ml di panna fresca
200 ml di latte
120 g di zucchero di canna
15 g di colla di pesce
1 baccello di vaniglia
Per decorare:
fragole q.b.

Frullare i biscotti di pasta frolla con 100 g di cioccolato fondente sciolto a bagno maria, aggiungere 2 cucchiai di rum e impastare bene.
Foderare la base di 6 bicchierini schiacciando bene per non lasciare buchi e mettere in frigorifero per mezzora.
Far bollire il latte con lo zucchero, aggiungere i semi di un baccello di vaniglia, la panna e infine la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda per qualche minuto.
Lasciar raffreddare completamente e poi suddividere il composto nei bicchierini.
Far rassodare in frigorifero per circa 5/6 ore. 
Decorare la superficie a piacere con fragole tagliate a cubetti o con la base di frolla sbriciolata.

Consiglio di tirare fuori i bicchierini almeno mezzora prima di servirli, almeno la base raggiungerà una consistenza perfetta.

*ingredienti per la pasta frolla:
300 g di farina
130 g di zucchero
130 g di burro
1 uovo
1 pizzico di sale
scorza di 1 arancia

Commenti

  1. che belli questi bicchierini! mi piacciono tantissimo i dolci cremosi. Io di solito uso lo yogurt, ma capisco che con la panna è tutta un'altra cosa!

    RispondiElimina
  2. Brava kikina.... anche recuperare a regola d'arte non e' da tutti! Sei un genio!
    Un bacione gioietta!

    RispondiElimina
  3. Ciao Chiara,

    Abbiamo visto che hai tantissime deliziose ricette nel blog! Vogliamo presentarti il sito http://www.ricercadiricette.it, dove gli utenti possono cercare tra oltre 140000 ricette che appartengono a siti web e blog in italiano. Abbiamo anche creato il Top blogs di ricette, dove puoi trovare tutti i blog che ci sono già aggiunti. Puoi anche aggiungere il tuo blog all’elenco! Noi indicizziamo le tue ricette e gli utenti le potranno trovare usando il nostro motore di ricerca. E non devi preoccuparti, tutto in Ricercadiricette.it è gratuito!

    Ricercadiricette.it ha diversi siti fratelli in Svezia, Spagna, Francia, Stati Uniti e in tanti altri paesi. Vuoi diventare un membro di questa grande famiglia?

    Restiamo a tua disposizione!

    Ricercadiricette.it

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Fegato, cuore e polmoni di capretto con le cipolle

Sono stata qualche giorno in giro e quasi quasi mi dimentico di pubblicare la seconda ricetta per questo MTC, ma corro subito ai ripari. Non avevo intenzione di farla, ma il capretto che avevo preso era tanto e la mattina di Pasqua ho incontrato mio cugino Sandro, che mi ha implorato di tenergli da parte del fegato da fare con le cipolle perché a lui piace da morire, ma sua moglie non lo cucina mai. E così mentre preparavo il fritto per il pranzo, ho affettato una cipolla e ho preparato la schiscetta richiesta. Che dire, con le cipolle, tante cipolle, non si sbaglia mai. Ingredienti per 3 persone: cuore, fegato, polmoni di capretto 1 cipolla 1/2 bicchiere di vino bianco farina q.b. olio evo  sale e pepe Sbucciare una cipolla e affettarla finemente.  Lavare accuratamente la carne, asciugarla con carta assorbente e tagliarla in piccoli boccocini di circa 2 cm. Infarinarla e  scrollare bene la farina. Soffriggere i bocconcini in un giro d'olio ev

Mini crackers alla farina di ceci

Quando ho visto questi crackers sul blog di Francesca , me ne sono davvero innamorata. Nel suo blog poi ho trovato anche una seconda ricetta , fatta mesi prima, di crackers fatti con il Philadelphia. Io non amo il burro e questo penso che ormai si sia capito, quindi ho preso la palla al balzo per unire le due creazioni di Francesca e ne ho fatto dei fantastici crackers super light con la farina di ceci e il formaggio spalmabile. Sono andata un pò a caso con gli ingredienti che avevo in casa, la farina di ceci era quasi finita, il formaggio era un avanzo da frigo, ma del risultato non sono soddisfatta, molto di più! Con la dose che ho usato io ho riempito quasi 2 teglie e purtroppo la metà sono spariti tra una cottura e l'altra tanto erano buoni! Quale migliore occasione per presentarli di una cena tra amici? Direi una cena particolare quella di ieri sera con persone che mi conoscono da una vita, con le quali si è instaurato un rapporto molto bello, tra momenti p

Involtini di sogliola ai profumi mediterranei

Un paio di mesi fa avrei voluto partecipare al non-contest di Cinzia " Dai! Ci scambiamo una ricetta? ", ma mi sono segnata troppo tardi e il primo sorteggio era già stato fatto, sono stata quindi pescata in secundis, venendo assegnata al blog di Fujiko,    La ricetta della felicità . Dopo le feste, avendo mangiato tanto e sentendomi ancora gonfia e piena, non è stato facile scegliere una ricetta; i dolci li ho esclusi a priori (e Fujiko nel blog ne ha fatti molti e di buonissimi) e le ricette salate, andando di pari passo con la stagionalità, non erano tutte fattibili, come ad esempio  questa zuppa  che ho adorato da subito e che farò appena sarà il periodo delle fave fresche. Mi ero lanciata sugli  involtini di verza , avevo già tutti gli ingredienti sul piano i lavoro, la verza a sbollentare in pentola, ma poi un paio di foglie mi si son rotte e quindi ho ripiegato su un buonissimo risotto con verza e speck. L'altro giorno però, sbirciando un po' più a fo