martedì 13 dicembre 2011

Certosini di Bologna di Bea

Ed ecco la seconda puntata della magnifica giornata passata con Paola nella cucina piccolina, dopo avervi raccontato dei nostri biscotti di vetro, vorrei continuare a mostrarvi la nostra iper prduzione di dolci natalizi presentandovi i Certosini di Bologna di Bea (meglio detti Panoni di Natale). 
La cosa davvero divertente è stata la decorazione, io e Paola (presto le ricette anche sul suo blog) continuavamo a sbirciare e scopiazzarci a vicenda e alla fine son venuti dei panoni davvero deliziosi, ben lievitati e bellissimi da vedere e anche profumatissimi.
















Ingredienti per 8/10 certosini:
Per l'impasto:
600 g di farina
400 g di mostarda (attenzione, è una marmellata bolognese, niente a che vedere con
quella di Cremona)
250 g di zucchero
150 g di uvetta
100 g di mandorle pelate
100 g di noci sgusciate
50 g di cioccolato fondente
50 g di burro
2 uova
1 bicchierino di liquore dolce
1 cucchiaino di spezie miste (chiodi di garofano, zenzero, paprika dolce)
2 bustine di lievito per dolci 
Per decorare:
350 g di canditi misti 

Setacciare la farina con il lievito, le spezie e lo zucchero, mettete al centro la mostarda, le uova, il liquore e il burro ammorbidito e mescolare, poi aggiungere tutti gli ingredienti tritati grossolanamente e impastate il tutto (meglio se con l'impastatrice, data la collosità dell'impasto).
Infarinare abbondantemente la spianatoia e versarvi l’impasto appiattendolo con le mani infarinate ed usare una spatola per porzionare nei vari stampi. 
Decorate con frutta secca e canditi a fettine.
Cuocere a 170/180° per circa mezzora con forno ventilato, toglierli dal forno, spennellarli con un po’ di miele scaldato e rimetteteli in forno per due minuti.

La dose di Bea è per 10 certosini (peso della pasta cruda circa 180 g l'uno), noi ne abbiamo fatti solo 8 suddividendo la pasta rimasta per tutti gli stampi, ma vi lascio comunque qualche sua utilissima dritta per non combinare guai:
"Mi raccomando, metteteli in uno stampo imburrato ed infarinato, non direttamente sulla placca, anche se la pasta sembra consistente, perché altrimenti si allargano e appiattiscono.
Le quantità di frutta secca sono comprensive di quelle da utilizzare per la decorazione, quindi tenetene da parte un po' da mettere sopra, poi tritate il resto per l'impasto. I canditi vanno solo sopra, l'uvetta solo dentro.
Si conservano a lungo, anzi andrebbero preparati con notevole anticipo, diciamo una
ventina di giorni prima di Natale. Beatrice Sarti"

Il mio 1° Contest
Con questa ricetta partecipo al contest di Patrizia del blog I dolci nella mente, "Regali dalla mia cucina".

Ho preparato la confezione mettendo il certosino su un piatto natalizio per poi incartarlo con carta trasparente con stelline argentate e infine chiudendo il tutto con un biscotto di panpepato a forma di stella.

12 commenti:

  1. La confezione è deliziosa e questi certosini, che non conoscevo proprio, devono essere buonissimi!! Adoro i dolci con la frutta secca!! Grazie infinite per aver partecipato al mio contest!!! Un bacione e aggiungo subito alla lista!!

    RispondiElimina
  2. wow sento il profumo fin qua! Quasi quasi somigliano molto ai miei stollen, pieni di spezie! buonanotte :-)

    RispondiElimina
  3. Brava kikina miaaaaa!!!!!!
    Io non li ho ancora confezionati, ma presto li pubblichero'!!!!
    Sono profumatissimiiiiii....
    e davvero troppo carini!
    Uno stritolo!

    RispondiElimina
  4. Ma che bell'idea...io lo provo. Bravissima!!!

    RispondiElimina
  5. Ma sono magnifici!! :) Adoro la frutta secca e non se ci credi.. non ho mai utilizzato la mostarda!!

    Scusa l'assenza dovuta un pò al lavoro e un pò alla linea internet... ;) Lo so non è una scusa :( Bellissimi anche i biscotti di vetro! Adorabili sul serio! Baci

    Vevi :)

    RispondiElimina
  6. anche io voglio una scatola di dolcezze come questa! bellissima e buonissima:-) baci

    RispondiElimina
  7. Ciao amica di Paola e di Bea..piacere di conoscerti..questo certosino è favoloso! ciao Ilaria

    RispondiElimina
  8. ma che bella ricetta!! mi piace e la salvo! sembra lo stollen confermo quanto dice stella!!

    RispondiElimina
  9. Sono passata a farti gli auguri e a dirti che ho sorteggiato le nuove coppie del "dai! ci scambiamo una ricetta"...
    Buon Natale!

    RispondiElimina
  10. Sono passata a farti gli auguri e a dirti che ho sorteggiato le nuove coppie del "dai! ci scambiamo una ricetta"...
    Buon Natale!

    RispondiElimina
  11. Non consocevo la ricetta a vederlo ricorda vagamente il dolce tipico dell'Alto Adige ;) riceverli dei regali così golosi!
    Un abbraccio
    Sonia

    RispondiElimina
  12. Il tempo è sempre poco, ma eccomi qui almeno per augurare a te e famiglia un buon fine ed un 2012 pieno di amore, felicità e lavoro! un bacio, Gianni

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...