domenica 28 agosto 2011

Penne allo spada e pomodorini di Mauro

Iniziamo dalla fine, da una bellissima settimana passata a Siracusa tra mare meraviglioso e amici splendidi. Una settimana di sole caldo, salsedine, acqua fresca e cristallina, sabbia (poca) e scogli (tanti), foci di fiume e riserve faunistiche e marine.

E' stato bello vedere un amore trasformarsi in amicizia fraterna.
E' stato bello sentirsi accolta come una figlia e farsi coccolare un po'.
E' stato bello uscire dal cancello e trovarsi davanti il mare del Plemmirio, sperare di riuscire a tuffarsi, ma entrare sempre da seduta... per paura di incontrare qualche riccio troppo da vicino.
E' stato bello riscoprire la graditissima compagnia del galante Cesare e della dolce Lucy e non negarsi all'arte del curtigghio.
E' stato bello sentirsi come a 20 anni, in giro in due con il motorino (non andavo in motorino a 20 anni, ma mi fa comunque pensare di averne ora :-P), con l'asciugamano sulla sella e in costume, perché ancora bagnato, sperando che si asciughi prima di pranzo. 
E' stato bello rivedere la vulcanica Lucy e lo spacchioso Massimo per un corso intensivo di siciliano stretto e ritrovare un'intesa perfetta.
E' stato bello chiacchierare in riva al mare con Rosanna e mangiare con il piccolo Sebastiano e l'ormai "anziano" Sergio.
E' stato bello camminare per Ortigia dopo cena e immaginare un mondo che non ti appartiene, ma far progetti sulle vacanze future.
E' stato bello abbronzarsi un po' e godere di questo bel miracolo prima che la pelle cominciasse a squamarsi.
E' stato bello mangiare le mie amate paste di mandorla e i fantastici cannoli di Nonna Vincenza.

E' stato bello infine tornare a casa, da due persone che amo e che in un modo o nell'altro mi sono mancate tanto.

La pasta è stata preparata con sapienza da Mauro che, fino a qualche anno fa, si limitava a cucinar bistecche :-P


Ingredienti per 3 persone:
300 g di pasta
2 tranci di spada
20 pomodorini ciliegino
1 manciata di capperi sotto sale
6/7 olive nere
1/2 bicchiere di vino bianco
prezzemolo
aglio
olio evo
sale, pepe

Privare il pesce spada della pelle e tagliarlo a dadini, sbollentare i pomodorini in acqua calda e privarli della buccia.
Mettere l'olio in un' ampia padella e far soffriggere uno spicchio di aglio, una volta dorato eliminarlo e aggiungere i pomodorini, i capperi dissalati e le olive tagliate a pezzetti. Aggiungere il pesce spada, sfumare con il vino bianco e continuare a cuocere una quindicina di minuti.
Nel frattempo cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolare e amalgamare al condimento di pesce spada. Spolverare con abbondante pepe e con del prezzemolo tritato.

9 commenti:

  1. Il sapore deve essere strepitoso....un concentrato di Mediterraneo, forse cuocerei un pochino meno lo spada...che dici?!

    Un saluto,

    Fabi

    RispondiElimina
  2. è stato bello leggere questo post :)
    rico di emozioni!
    ottimo primo piatto dal gusto mediterraneo! Ben tornata e buona domenica!

    RispondiElimina
  3. Fantastica pasta..ricca di emozione! :-)

    RispondiElimina
  4. @Fabiana: anche io lo avrei cotto meno, ma alla fine mi son fidata dello chef. Il pesce era morbidissimo ma non sfatto, proprio quello che serviva per questo piatto.

    RispondiElimina
  5. Forse l'ho già detto, siamo stati a Siracusa l'anno scorso e, per la prima volta in vita mia, non me ne sarei più andata.
    Questa pasta mi porta alla mente quei momenti meravigliosi :)

    RispondiElimina
  6. Chiara, solo i siciliani sanno ospitare in un modo cosi' accogliente, che quando te ne vai cominci a piangere gia' 2 giorni prima :-(
    Adoro la pasta con il pesce spada, pero' ancora di piu' con qualche tocchettino di melanzane, ciao bella mia!

    RispondiElimina
  7. ah che invia leggere questo bel post!
    Bentornata anche tu!!

    RispondiElimina
  8. Mhmhmh che squisitezza... mi sembra di sentirne il profumo! Complimenti!

    RispondiElimina

Lasciate commenti, consigli, critiche o complimenti, di certo li terrò presenti.

Related Posts Plugin for Blogger...