Passa ai contenuti principali

Cake di ricotta e ribes rosso

Quando l'altro giorno ho visto questa ricetta nel blog Menta e liquirizia di Marianna me ne sono assolutamente innamorata. 
I ribes sono ormai fuori stagione, ma io ne avevo un barattolo pieno nel freezer e non avevo ancora trovato qualcosa di veramente sfizioso per usarli. E quindi ieri, mentre tutti festeggiavano con streghe, mostri, zombi e animali raccapriccianti, io respiravo ancora un po' di brezza di fine estate.

La ricetta è stata seguita passo passo, ma alla mia torta non son bastati i 35 minuti di forno come indicava Marianna, l'ho quindi lasciata 10 minuti in più, ma comunque in alcuni punti era poco cotta. Adesso vado a chiedere consiglio a lei, mi raccomando, mentre mi assento non mangiatela tutta!















Ingredienti:
250 g di farina
250 g di ricotta
180 g di zucchero
100 g di ribes rosso
Buccia grattugiata di un limone 
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Lavorare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la ricotta setacciata, la buccia del limone e il sale, continuare a mescolare fino ad ottenere un composto cremoso. 
Setacciare la farina e il lievito, unire gli albumi montati a neve e, in ultimo, il ribes infarinato. 
Amalgamare gli ingredienti e versare il tutto nello stampo rivestito da carta da forno precedentemente bagnata e strizzata. 
Infornare a 180° per circa 45 minuti.

Commenti

  1. Ciao Chiara questo cake ha conquistato anche me, sono alla ricerca del ribes perfetto per provarla ;) il tuo mi pare altrettanto gustoso, perfetto per una sana merenda.
    Un forte abbraccio
    Sonia

    RispondiElimina
  2. Eccomi!! Non saprei dirti... il mio forno è in effetti un pò forte, di solito in 35/40 minuti i cake che faccio si cucinano tranquillamente e per impastare uso le normali fruste elettriche. La planetaria la uso solo per i lievitati... però anche il tuo è venuto benissimo!! Spero ti sia piaciuto il contrasto fra ricotta e ribes! Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. eh già, è molto molto invitante! Conosco quel genere di torta: anche mia cognata ne fa una con la ricotta e con dosi molto simili a queste, ci mette poi le gocce di cioccolato e viene di una morbidezza e sofficità fantastiche!

    RispondiElimina
  4. qui ho una tazza di the verde bollente, credo che una fettona di questa bellissima Cake ci starebbe benissimo.. con il sapore un pò acidulo del ribes.. mmhhh ho l'acquolina!

    RispondiElimina
  5. @Sonia:lasciati conquistare, è molto leggero. Pensavo dolcissimo, data l'alta percentuale di zucchero, ma è molto equilibrata.
    @Mari:mi sa che allora 45/50 minuti è il tempo più adatto, anche perchè alzando la temperatura la parte superiore si brucia
    @Cinzia:ah le gocce di cioccolato, anche io le volevo mettere, ma poi ho deciso di seguire la ricetta senza metterci le mani

    RispondiElimina
  6. Sono attratta dai dolci con la ricotta e questo mi sembra proprio perfetto, ciauzzzzzzz

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Fegato, cuore e polmoni di capretto con le cipolle

Sono stata qualche giorno in giro e quasi quasi mi dimentico di pubblicare la seconda ricetta per questo MTC, ma corro subito ai ripari. Non avevo intenzione di farla, ma il capretto che avevo preso era tanto e la mattina di Pasqua ho incontrato mio cugino Sandro, che mi ha implorato di tenergli da parte del fegato da fare con le cipolle perché a lui piace da morire, ma sua moglie non lo cucina mai. E così mentre preparavo il fritto per il pranzo, ho affettato una cipolla e ho preparato la schiscetta richiesta. Che dire, con le cipolle, tante cipolle, non si sbaglia mai. Ingredienti per 3 persone: cuore, fegato, polmoni di capretto 1 cipolla 1/2 bicchiere di vino bianco farina q.b. olio evo  sale e pepe Sbucciare una cipolla e affettarla finemente.  Lavare accuratamente la carne, asciugarla con carta assorbente e tagliarla in piccoli boccocini di circa 2 cm. Infarinarla e  scrollare bene la farina. Soffriggere i bocconcini in un giro d'olio ev

Mini crackers alla farina di ceci

Quando ho visto questi crackers sul blog di Francesca , me ne sono davvero innamorata. Nel suo blog poi ho trovato anche una seconda ricetta , fatta mesi prima, di crackers fatti con il Philadelphia. Io non amo il burro e questo penso che ormai si sia capito, quindi ho preso la palla al balzo per unire le due creazioni di Francesca e ne ho fatto dei fantastici crackers super light con la farina di ceci e il formaggio spalmabile. Sono andata un pò a caso con gli ingredienti che avevo in casa, la farina di ceci era quasi finita, il formaggio era un avanzo da frigo, ma del risultato non sono soddisfatta, molto di più! Con la dose che ho usato io ho riempito quasi 2 teglie e purtroppo la metà sono spariti tra una cottura e l'altra tanto erano buoni! Quale migliore occasione per presentarli di una cena tra amici? Direi una cena particolare quella di ieri sera con persone che mi conoscono da una vita, con le quali si è instaurato un rapporto molto bello, tra momenti p

Involtini di sogliola ai profumi mediterranei

Un paio di mesi fa avrei voluto partecipare al non-contest di Cinzia " Dai! Ci scambiamo una ricetta? ", ma mi sono segnata troppo tardi e il primo sorteggio era già stato fatto, sono stata quindi pescata in secundis, venendo assegnata al blog di Fujiko,    La ricetta della felicità . Dopo le feste, avendo mangiato tanto e sentendomi ancora gonfia e piena, non è stato facile scegliere una ricetta; i dolci li ho esclusi a priori (e Fujiko nel blog ne ha fatti molti e di buonissimi) e le ricette salate, andando di pari passo con la stagionalità, non erano tutte fattibili, come ad esempio  questa zuppa  che ho adorato da subito e che farò appena sarà il periodo delle fave fresche. Mi ero lanciata sugli  involtini di verza , avevo già tutti gli ingredienti sul piano i lavoro, la verza a sbollentare in pentola, ma poi un paio di foglie mi si son rotte e quindi ho ripiegato su un buonissimo risotto con verza e speck. L'altro giorno però, sbirciando un po' più a fo