Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2017

La mia empanada gallega per il Club del 27

Sono giorni difficili questi. Giorni in cui mi tocca decidere se scendere a compromessi che fan venire il mal di pancia o difendere degli ideali ad oltranza. Ho sempre lottato per i miei ideali con fermezza e passione. Spesso avrei voluto che nel mio pedigree ci fosse anche la voce diplomazia, ma aihmè, quella non è mai stata una delle mie grandi doti.  Stavolta però oltre che a difendere i miei ideali, mi sa che almeno un briciolo di diplomazia dovrà scendere in campo perché sarà importante raggiungere una sorta compromesso, pur con il mal di pancia, e aspettare i frutti di questa scelta sofferta. Sono convinta che nella vita ci sia sempre una contropartita, è solo questione di tempo. Domenica scorsa sono stata a fare un pic nic con Silvia, Massimo e le loro bimbe, siamo andati al Pertus, in Valle Imagna, la giornata non era molto soleggiata, ma il panorama che ci circondava era davvero mozzafiato.  I colori erano vividissimi proprio per il cielo leggermente coperto.

Terrina di carne di maiale, mele e cipolle rosse e buona la seconda #mtc64

Dopo aver fatto la terrina di orata e asparagi in crosta, ho smesso di volerle bene. Dite che lei non c’entra niente e la vita me la sono complicata da sola? Potreste avere ragione, ma se non volessi bene a me stessa sarebbe un gran casino, quindi meglio scegliere un’altra persona su cui scaricare la responsabilità. Dopo che ho assaggiato la terrina di carne, sono tornata a volerle bene ancora un pochino. Un po’ glielo devo perché mi ha anche prestato la terrina e quindi è merito suo se è venuta così buona.  E poi in effetti come si fa a non voler bene alla zia Giuly? No, non si può. Dopo essermi complicata la vita con gli accostamenti azzardati della terrina in crosta, per la terrina di carne con cui partecipo alla sfida di marzo dell'Mtchallenge lanciata da Giuliana del blog La gallina vintage , ho scelto una ricetta di una semplicità disarmante, accostamenti collaudatissimi nella mia cucina che, come al solito, non hanno deluso. Terrina di carne di

Budini salati ai finocchi, salsa all’arancia e tuiles alle mandorle di Mariella

Qualche settimana fa leggevo di una mini rivolta per una parmigiana di melanzane cucinata in febbraio per togliersi una sana voglia. Il più delle volte preferisco mangiare gli alimenti nella loro naturale stagione, ho assaggiato verdure coltivate nell’orto di mio suocero e so che gusto hanno se coltivate in un certo modo, nei tempi giusti. Però non demonizzo gli altri e soprattutto non demonizzo me stessa se mi vien voglia di zucchine a gennaio, se le trovo al supermercato e soprattutto se non costano una fucilata. L’importante è essere ben consapevoli che il gusto che avranno non è lo stesso di zucchine mangiate a fine giugno. Oggi è il primo giorno di primavera e mi sa che se non mi sbrigo a pubblicare questa ricetta, MANGIATA IL MESE SCORSO la stagionalità dei prodotti andrà a farsi friggere e verrò anche io attaccata per un finocchio e un’arancia cucinati nel momento sbagliato. Mariella, mi sa che la parmigiana l’avevi preparata proprio tu, vero? Questo budino sicura

Terrina di orata agli asparagi in crosta #mtc64

Cosa resterà di questi anni 80?  Se lo chiedeva Raffaele Riefoli, in arte Raf, a cavallo tra i due decenni.  Sono rimasti i centri commerciali, che timidamente nascevano proprio in quegli anni nelle periferie cittadine, sono rimasti i cartoni animati giapponesi, le barbie e il Cicciobello, lo skateboard risplende come non mai, anche Jovanotti e compagnia cantante non se la passa male. L'antipasto sulla mia tavola di Natale è rimasto tal quale, anche io ci sono ancora, di Raf invece non si hanno più notizie da un po'. Questo mese si fa un salto nel passato grazie alla zia Giuly del blog La gallina vintage . Ha vinto la sfida del mese scorso sul pollo fritto e come poteva essere diversamente per una donna che frigge senza remore ballando i Rolling Stones? Sapevo che il tema che avrebbe scelto Giuliana per la 64° sfida dell'MTChallenge sarebbe stato le terrine: è un piatto che la caratterizza, che sa fare dannatamente bene e che meglio di così non poteva in

Tarte au citron meringuée e buon compleanno... a noi

Ci sono persone che arrivano belle belle, entrano della tua anima e ci si accomodano dando una benevola culata al loro vicino per farsi un po’ di spazio. Con la loro birretta in mano se la ridono che è un piacere, sempre lì, dentro di te e la tua vita acquista un valore più grande. Lei ha fatto così, si è insidiata molto più silenziosamente di quanto abbiano fatto altri prima di lei e sulla panchina, là nella mia anima, si è messa bella comoda. E fa baldoria! con quel suo accento toscano, quella risata contagiosa, quella semplicità disarmante e quell’acume sorprendente. Sei lontana, sei vicina, sei dentro di me. Buon compleanno gemellina, ti voglio bene.   La ricetta di  questa torta meravigliosa  è di Eleonora del blog Burro e Miele. Ne ho viste tantissime versioni in giro, ma ho scelto la sua, perché in questa data così preziosa per entrambe volevo fare degli auguri speciali ad un dono che la vita le ha fatto nel giorno del mio compleanno. Auguri al piccolo Sébastien. Ing