domenica 25 agosto 2013

Pesche ripiene agli amaretti

Mi sa che sono andata in loop con i ripieni.
Dai, tenete duro, questo è l'ultimo post del mese, poi parto per le vacanze :-)
Le vacanze... degna conclusione di un periodo di corse felici verso il futuro, la nascita di Irene, il matrimonio, la nuova casa... adesso è arrivato il momento di riposarci e fare il pieno di energie per affrontare quello che verrà.
Domani si parte, destinazione Sanremo.
Ieri ho fatto gli ultimi acquisti: occhiali da sole per la piccola, salvagente con mutandina, parasole per la macchina, io in effetti devo ancora cercare i costumi e preparare le valigie... cavoli, è meglio che mi sbrighi!
Vabbè, non mi dilungo, capirete il perché e vi racconterò tutto al mio ritorno, intanto per voi che le vacanze le avete già fatte, se volete qualcosa che ve le ricordi preparate questo dolce, il superamento della prova costume per il prossimo anno è assicurato.



Ingredienti per 4 persone:
6 pesche noci 
20 amaretti
liquore all'amaretto
vino q.b.
acqua q.b. 
zucchero vanigliato q.b.
1 stecca di cannella
scorza di limone

Lavare le pesche, tagliarle a metà e privarle del nocciolo. Scavare il buco con un cucchiaino e mettere la polpa ricavata nel boccale di un frullatore con gli amaretti e il liquore e frullare. L'impasto risulterà un po' liquido, ma in cottura si rapprende, quindi non preoccupatevi.
Inserire il ripieno nelle pesche e disporle in una teglia.
Coprire il fondo con un po' d'acqua e vino bianco secco, spolverare con lo zucchero, la scorza di limone grattuggiata e le stecche di cannella.
Infornare a 180° per 45/50 minuti, le pesche devono diventare morbide, ma non sfaldarsi, quindi regolatevi in base al loro grado di maturazione.

Mangiarle ancora calde accompagnate da una pallina di gelato.

sabato 24 agosto 2013

Fiori di zucca ripieni al forno

Non so per quale assurdo motivo, ma nell'orto dei miei suoceri i fiori di zucchina non vengono degnati di uno sguardo.
Li vedo sempre lì, fieri a prendersi il sole mattutino, ma poi il pomeriggio li ritrovo cadenti, delusi che nessuno li abbia colti e assaporati... 
Non mi piace deludere nessuno!
E così io li colgo quei bei fiori, tutti quelli che ci sono, per non sprecare nemmeno un pizzico del loro fantastico sapore.
La scorsa settimana li ho fatti assaggiare a tutta la famiglia, adesso non so se ho fatto proprio bene, perché a loro sono piaciuti un sacco e questo significa solo una cosa, ce ne saranno meno per me!!!


Ingredienti:
fiori di zucca
mozzarella
pomodori secchi
basilico
Per impanare:
uovo
pan grattato
olio evo
















Lavare i fiori di zucchina privandoli delicatamente del pistillo interno e lasciarli asciugare al sole.
Riempirli con dei bastoncini di mozzarella, dei filetti di pomodori secchi e una foglia di basilico.
Impanarli prima nell'uovo sbattuto e poi nel pan grattato e metterli in una teglia unta d'olio in un solo strato, irrorare con altro olio evo e salare.
Cuocere in forno a 200° per 30 minuti girando i fiori a metà cottura.


mercoledì 21 agosto 2013

Friggitelli ripieni

Quest'anno l'orto è pigro.
Il freddo di questa primavera ha ritardato tutto, ma anche quello che c'è o avrebbe dovuto esserci, non è cresciuto con la foga degli anni passati.
Le zucchine sempre presenti sono già finite, le erbette sono cresciute già malate, i cavolfiori non si sono ancora visti, c'è solo un lungo gambo e niente fiore, i pomodori cominciano adesso a maturare, ma per fortuna loro ci sono e poi questi friggitelli, nati per errore.
Il nonno Sergio (che per me è il suocero, ma ormai è Irene che detta i ruoli in famiglia) non li voleva, a lui piacciono i peperoncini lunghi lunghi e sottili, da mettere sotto aceto e da mangiare tagliati a rondelle con un po' di grana sopra. Quest'anno però gli hanno venduto i semi sbagliati e lui si è visto arrivare dei peperoni strani, che al nord non è che sono tanto abituati a mangiare... 
La Lucia me li ha fatti vedere e a me si sono illuminati gli occhi, i friggitelli le ho detto, da noi si fanno saltati in padella, ma questi erano già oltre misura e di solito sono buoni se sono piccoli e si possono mangiare in un sol boccone.
Ma in qualche modo li volevo provare e così li ho fatti ripieni. Io e Filippo ce li siamo sbafati in un attimo, erano proprio deliziosi.

Domenica invece li ho preparati per tutta la famiglia, tagliati a rondelle con pomodoro fresco e cipolla, e anche nonno Sergio, che era assai scettico, li ha provati e molto apprezzati.

















Ingredienti:
15/20 peperoni friggitelli grandi
100 g di formaggio grattugiato
100 g di pan grattato
70 g di prosciutto cotto
70 g di bologna
1 uovo
latte q.b.
prezzemolo q.b.
sale e pepe

Preparare il ripieno frullando tutti gli ingredienti.
Lavare i peperoni, tagliare il picciolo ed eliminare i semi all'interno.
Riempire con il ripieno e disporre in una teglia unta d'olio.
Infornare per 30/40 minuti a 180°, fino a quando il ripieno non sarà bello dorato.

sabato 17 agosto 2013

Biscotti di nonna Lucia

Da quando è nata Irene i nostri weekend in Valle Imagna dai nonni sono diventati più frequenti. 
La piccola scalda i cuori e tutti sono diventati più allegri e vogliosi di stare insieme, e così capita che una volta a settimana ci si trovi intorno ad un tavolo, con le mani sporche di farina, ad impastar biscotti.
Se ne mangiano in grandi quantità, uno tira l'altro, quasi fossero ciliegie e noi impastiamo, felici di farli sempre più sottili, friabili e croccanti... per la gioia di nonno Sergio.
Io e mia nipote Chiara siamo ormai una squadra collaudata e nonna Lucia ci lascia fare, contenta di averci svelato i suoi segreti.




Ingredienti:
500 g di farina 00
150 g di zucchero
100 g di burro
1/2 bicchiere di olio di oliva
1/2 bicchiere di vino bianco secco
2 uova
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
Scorza di limone


Mescolare tutti gli ingredienti in una ciotola e amalgamarli bene fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.
Spolverare il piano di lavoro con la farina e stendere la pasta con il mattarello molto sottile, fino ad ottenere uno spessore di 2/3 millimetri e poi ritagliare i biscotti con un stampino a cerchio.
Foderare una placca da forno con carta e infornare per 15 minuti a 180°. 
Con questa quantità di impasto dovrebbero uscire 8 teglie da 30 biscotti.


mercoledì 14 agosto 2013

Pendolarismo inverso... la bomboniera

Ed ecco la nostra bomboniera, da guardare ed ascoltare


























Grazie a tutti quelli che c'erano e anche a chi non c'era.
Related Posts Plugin for Blogger...