lunedì 15 aprile 2013

Panna cotta o cheesecake?

Il titolo non è casuale, eh si perché quando un dolce verrà proprio così come l'avevo pensato, allora potrò ritenermi soddisfatta, ma fino a quel momento sarò solo grata di non arrendermi alle difficoltà e riuscire sempre in qualche modo a "recuperare" o meglio "evitare la tragedia".

8 aprile 2013, compleanno di Filippo, non ho voglia di uscire a cena, quindi decido di preparare qualcosa a casa, un piccolo antipasto, una pasta fresca veloce e poi un dolce, quello che a lui piace di più, la crostata di panna cotta.
Stavolta però niente rotolo di pasta brisè già pronto, ho della frolla nel freezer avanzata da una crostata fatta il sabato prima e quindi decido di usare quella come base.
Tutta contenta fodero 4 stampini da muffin con la frolla tirata ad arte, li metto in frigo a raffreddare intanto che si scalda il forno, calcolo i tempi e inforno i miei stampini. 
Imposto il timer e mi metto in attesa sul divano. 
Dopo 10 minuti comincia a sentirsi un ottimo profumino pervadere la stanza e incuriosita mi reco davanti allo sportello del forno e...
inorridita guardo i miei "cestini/contenitori" di pasta frolla diventati dei frisbee. 

La situazione è ormai irrecuperabile e ora la base della crostata come la faccio?

Per fortuna il cervello con la gravidanza non ha perso proprio tutti i colpi, quindi sono riuscita a trovare una soluzione che mi permettesse di utilizzare esattamente gli stessi ingredienti e soprattutto che mi evitasse una corsa fino al supermercato in una giornata piovosa.

Ho frullato i frisbee di frolla, sciolto il cioccolato fondente a bagno maria, aggiunto 2 cucchiai di rum e impastato tutto, creando una base perfetta per la cheesecake... ops no per la panna cotta!

Ah dimenticavo, tanti auguri amore mio!

















Ingredienti per 6 persone:
Per la base:
100 g (circa) di pasta frolla avanzata*
100 g di cioccolato fondente
Per la panna cotta:
500 ml di panna fresca
200 ml di latte
120 g di zucchero di canna
15 g di colla di pesce
1 baccello di vaniglia
Per decorare:
fragole q.b.

Frullare i biscotti di pasta frolla con 100 g di cioccolato fondente sciolto a bagno maria, aggiungere 2 cucchiai di rum e impastare bene.
Foderare la base di 6 bicchierini schiacciando bene per non lasciare buchi e mettere in frigorifero per mezzora.
Far bollire il latte con lo zucchero, aggiungere i semi di un baccello di vaniglia, la panna e infine la colla di pesce precedentemente ammollata in acqua fredda per qualche minuto.
Lasciar raffreddare completamente e poi suddividere il composto nei bicchierini.
Far rassodare in frigorifero per circa 5/6 ore. 
Decorare la superficie a piacere con fragole tagliate a cubetti o con la base di frolla sbriciolata.

Consiglio di tirare fuori i bicchierini almeno mezzora prima di servirli, almeno la base raggiungerà una consistenza perfetta.

*ingredienti per la pasta frolla:
300 g di farina
130 g di zucchero
130 g di burro
1 uovo
1 pizzico di sale
scorza di 1 arancia

martedì 9 aprile 2013

Biscotti morbidi e il moto perpetuo

Non mi è mai successo di metterci più di una settimana a scrivere un post, tant'è che tutti questi deliziosi biscottini sono ormai un lontano ricordo.
Non so se è successo anche a voi quando aspettavate le vostre creature, ma io a star seduta proprio non ci riesco e non perché l'iper-attivismo si sia impossessato del mio corpo, ma perché se mi siedo o mi sdraio tutta la parte destra del mio corpo si addormenta, la testa inizia a girare vorticosamente e conseguentemente arriva anche la nausea.
Sono quindi condannata ad un moto perpetuo!
Lo stare al computer non fa quindi parte delle cose che al momento "posso" fare per più di 10 minuti al giorno.
Ovviamente se la smettesse di piovere, manco fosse autunno inoltrato, farei anche delle lunghe passeggiate all'aperto, magari andrei a raccogliere le erbe selvatiche in montagna per fare scorpacciate di ortiche e tarassaco e invece sono costretta a fare sterili giri per il quartiere milanese in cui vivo, inventandomi commissioni varie, facendo la spola tra casa mia, casa di mia madre e casa di tutti gli zii e cugini che abitano in zona.
A volte tento anche di cucinare qualcosa, ma a quel punto mi prende la non voglia e siamo punto e a capo.
Questi biscottini li ho fatti utilizzando la ricetta del pane dolce del sabato di Eleonora
Quando il mio Alfie è bello attivo e ho voglia di preparare qualcosa di dolce per la colazione che non sia troppo "grasso", uso questo fantastico impasto e non rimango mai delusa.
Ovviamente la farina utilizzata e la farcitura cambiano sempre in base a quello che offre la dispensa, stavolta non c'era molto, ma alla fine i biscottini erano davvero deliziosi.


























Ingredienti:
500 g di farina integrale
160 g di lievito liquido
125 g di olio evo
125 g di acqua
100 g di zucchero
10 g di sale
2 uova
Per la farcitura:
gocce di cioccolato fondente
uvetta
zenzero candito

Sciogliere il lievito nell'acqua tiepida insieme allo zucchero e far riposare una decina di minuti fino a far formare una schiuma. 
Mischiare la farina, il sale e lo zucchero e versarci il lievito e cominciare ad impastare (io con impastatrice), versare poi l'olio e per ultime le uova fino a completa incorporazione. 
Lavorare fino a che l'impasto si stacchi perfettamente dalla ciotola, lasciandola pulita.
Lasciar lievitare fino al raddoppio (il mio impasto ci ha messo almeno 12 ore), poi sgonfiare l'impasto e tagliarlo in 3 parti.
Farcire con i diversi ripieni: gocce di cioccolato fondente e zenzero candito in uno, cioccolato fondente tritato in un altro e uvetta nell'ultimo. Formare dei filoni e poi tagliare i biscotti di 2 cm di spessore.
Lasciar lievitare per altre 4 ore in un luogo caldo e infine infornare a 200° per 15/20 minuti.
Related Posts Plugin for Blogger...